POZZUOLI – Nell’ambito delle manifestazioni collaterali all’Universiade Napoli 2019, per il programma di eventi promosso da SCABEC, torna la Lampadedromia, la corsa con le fiaccole su un percorso di 25 chilometri (mezza maratona ultra, staffetta non competitiva), che si snoderà, venerdì 28 giugno, dalle ore 17 tra l’Acropoli di Cuma e il Castel dell’Ovo. L’iniziativa, promossa da Amartea-Isolympia, con le associazioni I Sedili di Napoli e Afro Napoli, con il patrocinio del Comune di Napoli e del Comune di Pozzuoli, prevede anche il rituale dell’accensione della fiaccola Isolimpica presso il Tempio di Giove, con la coreografia del Gruppo IXOR di Atene e dell’Art Dance Theater diretto da Artemis Ignatiou.

LA PRESENTAZIONE – La Lampadedromia 2019 sarà presentata domani, alle 12, nel corso di una conferenza stampa che si terrà a Pozzuoli nella sala comunale di Palazzo Migliaresi (Rione Terra). Saluti istituzionali di Vincenzo Figliolia, sindaco di Pozzuoli; Fiorella Zabatta, vice sindaco; Maria Teresa Moccia di Fraia, assessore alla Cultura del Comune di Pozzuoli; e Ciro Borriello, assessore allo Sport del Comune di Napoli. Intervengono: Fabio Pagano, direttore del Parco Archeologico dei Campi Flegrei; i rappresentanti delle associazioni promotrici: Fiammetta Miele (Amartea-Isolympia), Giuseppe Serroni (I Sedili di Napoli), Antonio Gargiulo (Afro Napoli). Testimonial: Sandro Cuomo, campione olimpionico e primo tedoforo della Lampadedromia; i puteolani Raffaele Artiaco e Enrico Daniele, che hanno completato le Abbott World Marathon Majors, le 6 maratone più importanti del mondo. Enrico Daniele apre da Cuma e Raffaele Artiaco chiude a Napoli.  Modera: Francesco Bellofatto, giornalista e docente Università di Napoli Suor Orsola Benincasa.