La strana schiuma che resta intrappolata tra la sponda del lago ed il canneto

POZZUOLI – Una strana schiuma bianca da qualche settimana ha invaso le sponde lago D’Averno. Una “sostanza” che è presente su tutto lo specchio d’acqua ma che il vento però ammassa sopratutto lungo le sponde ed all’interno dei folti canneti rendendola ancora più visibile. Il fenomeno ha colpito un pò tutti gli abituè del lago preoccupati dallo stato di salute dello specchio d’acqua tanto caro a Virgilio.

SAPONE? – Al primo sguardo la schiuma pare essere il solito residuo di sapone, magari quello usato per la pulizia della casa e delle stoviglie. Al tatto, però, la sensazione cambia: la sostanza infatti non presenta le caratteristiche della solita schiuma dei saponi, non è “oliosa” e non emette alcun odore. Alla luce del sole inoltre non restitusice quella tipica iridescenza solita dei prodotti chimici. Resta il dubbio su cosa realmente possa essere quella sostanza, anche se in passato quando si è presentato questo tipo di fenomeno c’è chi ha ipotizzato ad un’eccessiva ossigenazione dovuta al “movimento” dell’acqua, in pratica lo stesso fenomeno che imbianca le onde del mare. Anche accettando per buona questa teoria però resta il dubbio di come mai la schiuma non si dissolva (come capita con le onde) ma resti ferma lungo le sponde e tra i canneti.

 

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]