Il Tribunale di Napoli sez. staccata di Pozzuoli

POZZUOLI – Non si è fatta attendere la risposta dell’Agenzia delle Entrate in merito all’ordinanza del Giudice del Tribunale di Napoli sezione staccata di Pozzuoli Antonio Lepre che ha “bocciato” il redditometro dichiarandolo “illegittimo e fuori dalla legalità Costituzionale” sostenendo che lo strumento lede il diritto alla privacy e accogliendo così il ricorso di un contribuente contro lo strumento di misurazione del reddito.  A poche ore dalla sentenza infatti, l’Agenzia delle Entrate ha annunciato che farà appello alla decisione del Giudice “Faremo appello – fanno sapere fonti dell’Agenzia delle Entrate – anche perchè molte delle spese che lederebbero la riservatezza sono quelle che lo stesso contribuente mette in dichiarazione per ottenere detrazioni”.