I rifiuti vengono scaricati anche dai furgoni, non solo le semplici utenze domestiche

POZZUOLI – Sembra uno scherzo ma è la pura realtà. Un’ isola ecologica pulita e sgombra all’interno dei suoi cancelli, ma al di fuori dei quali è circondata da cumuli di immondizia. È l’ istantanea dell’area ecologica di Monterusciello in via Carlo Levi. Nonostante il grande cartello dica “di non lasciare i sacchetti all’esterno”, esso viene ignorato da passanti, avventori e abitanti, i quali abbandonano i loro rifiuti sul ciglio della strada. Trascorrono i giorni e la montagna di rifiuti diventa sempre più alta fin quasi a coprire i cartelloni dell’area che, ironia della sorte, inneggiano al rispetto dell’ambiente.

RACCOLGONO TUTTO – Istituite nel 2011, aperte tutti i giorni, dalle 7.30 del mattino fino alle 17.30 del pomeriggio, le aree di conferimento presidiate dal Comune dette “isole ecologiche” raccolgono tutta la differenziata, dall’umido, al multi-materiale (vetro, plastica, alluminio, depositati assieme) carta, vestiti e scarpe. Due a Monterusciello in via Levi e via Saba, una a Toiano in via Lucilio e una a Pozzuoli in via Vecchia delle Vigne. Le aree hanno sostituito, in alcune zone, gli ingombranti e anti estetici raccoglitori, ai più noti come “campane”, che spesso occupano interi marciapiedi e parcheggi.

MALCOSTUME E INCIVILTA’ – Nonostante la prolungata apertura delle zone ecologiche, non mancano azioni di malcostume: i soliti incivili che, non rispettando gli orari di apertura, lasciano abbandonati i loro sacchetti differenziati, che divengono indifferenziati, causando danno all’ambiente, alle persone e agli operatori ecologici predisposti alla raccolta all’interno dell’area ma costretti, loro malgrado, a trasportare dall’esterno tutti i sacchetti abbandonati sulla strada. Lasciare i rifiuti fuori dalle aree di conferimento è anche un modo per “gabbare” il sistema della differenziata, infatti così facendo si sfugge a qualsiasi tipo di controllo demandando agli altri l’onere e il fastidio di dover dividere i vari rifiuti.

 

VIOLETTA LUONGO e ANGELO GRECO

 

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]