L'azienda produce cavi per le telecomunicazioni

POZZUOLI –  La storia racconta che gli emigranti, valigia in mano, partano dal Sud Italia per andare verso il Nord dello stivale, alla ricerca di un lavoro e di un futuro migliore. Ma, ad oggi, questa tendenza pare abbia avuto un’inversione. Almeno nel caso dell’azienda Prysmian, la multinazionale che produce cavi e sistemi per l’energia e le telecomunicazioni. L’azienda a fine luglio chiuderà lo stabilimento di Livorno Ferraris (Vercelli) e un gruppo di dipendenti ha accettato il trasferimento ad Arco Felice, piccola frazione di Pozzuoli (Napoli).

RITORNO A “CASA” –  Dopo 20 anni circa per molti lavoratori il percorso sarà a ritroso  «Molti di loro – spiegano i sindacalisti che stanno raccogliendo i moduli sulle intenzioni – hanno ancora parenti nella zona, e in questo modo ridurrebbero i disagi che un ri-trasferimento comporta». Intanto per tutti i dipendenti dello stabilimento vercellese, 98 operai e 10 impiegati, e’ stato firmato l’accordo per la concessione della cassa integrazione straordinaria per la durata di due anni, con scadenza al 22 aprile 2014. Nel periodo che rimane prima della chiusura, la cassa straordinaria sara’ amministrata a rotazione.

GDG