La zona dove si è conclusa la fuga dei malviventi

POZZUOLI –  Inseguimento con arresto nella notte tra Bacoli e Pozzuoli. Alcuni malviventi dopo aver tentato un furto ai danni di una tabaccheria nella zona di Baia venivano intercettati dai carabinieri. Ne nasceva un inseguimento nel cuore della notte, lungo la strada che collega la frazione bacolese con Arco Felice e che si concludeva con l’auto dei malviventi che usciva fuori strada andando ad impattare contro un muro. Nell’incidente, un malvivente rimaneva ferito e veniva arrestato dai militari. Pare che l’uomo abbia agito in compagnia di complici che, a quanto pare, si sarebbero poi dati alla fuga. L’episodio si è verificato nella notte tra venerdì e sabato intorno alle 3.30 quando i ladri tentavano di assaltare una tabaccheria che sorge nei pressi del porticciolo di Baia.

L’INSEGUIMENTO –  Durante il raid però qualcosa non andava per il verso giusto. Scattava l’allarme, venivano allertate le forze dell’ordine. A quel punto i malviventi si davano alla fuga. Secondo le ricostruzioni di quei concitati minuti, uno di loro alla guida di un’auto tentava di scappare percorrendo  via Montegrillo in direzione Lucrino. La sua auto, una Fiat Cinquecento, veniva però intercettata dai carabinieri. Ne nasceva un inseguimento, lungo via Miliscola fino a Lucrino, dove ad un certo punto l’auto con a bordo il malvivente usciva fuori strada andando a sbattere contro un muro. L’impatto era violento a tal punto da provocare il ferimento dell’occupante che si trovava all’interno dell’abitacolo. Quasi distrutta l’autovettura a causa del violento impatto.

L’ARRESTO –  A quel punto l’uomo (pare che si tratti di un giovane residente nel napoletano) rimasto ferito ad una gamba veniva arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli giunti sul posto. L’assalto di sabato notte è l’ennesimo ai danni di attività commerciali presenti sul territorio flegreo, in particolar modo bar e tabaccherie, prese di mira negli ultimi tempi. Ultimo in ordine di tempo il saccheggio del mese scorso ai danni del bar-tabacchi ENI di Lucrino: in quell’occasione i malviventi fecero razzia di sigarette, gratta e vinci e soldi in contanti portando via un bottino di 25mila euro.

GENNARO DEL GIUDICE