Incremento malattie e registro tumori: l'osservatorio ambiente e salute chiede un'indagine

POZZUOLI –  SOS da parte del nascente “Osservatorio per la tutela dell’ambiente e della salute” che ha inviato una lettera al Sindaco del comune di Pozzuoli Vincenzo Figliolia denunciando una serie di problematiche che attanagliano la città di Pozzuoli. L’appello, firmato dal referente Ciro Di Francia, è rivolto al primo cittadino in qualità di massima autorità sanitaria, attraverso il quale si chiede che venga previsto il conferimento di un incarico ad organi istituzionali (CNR, Università,ecc.) per un’ indagine conoscitiva del territorio puteolano che possa accertare le condizioni strutturali del patrimonio edilizio, la eventuale presenza di rifiuti tossici e di antenne, le condizioni di sicurezza negli ambienti di lavoro e le incidenze sulla salute per un cattivo funzionamento del depuratore di Cuma e di eventuali discariche abusive.

LA LETTERA –  Si comunica alla S.V. che è in fase di costituzione “l’Osservatorio per la tutela dell’ambiente e della salute”, con il sostegno di Adi Dicearchia, del Parroco della Chiesa Santa Maria della Consolazione (Carmine) e con l’adesione di molti cittadini. Partendo dalla considerazione che nella nostra città si registra un preoccupante incremento di malattie oncologiche, l’Osservatorio sarà impegnato ad approfondire le diverse problematiche. Quale prima iniziativa, l’Osservatorio rivolge un pressante appello alla S.V., che rappresenta la massima autorità sanitaria, perché all’interno del suo programma venga previsto il conferimento di un incarico ad organi istituzionali (CNR, Università,ecc.) per una indagine conoscitiva del territorio puteolano che possa accertare le condizioni strutturali del patrimonio edilizio, la eventuale presenza di rifiuti tossici e di antenne, le condizioni di sicurezza negli ambienti di lavoro e le incidenze sulla salute per un cattivo funzionamento del depuratore di Cuma e di eventuali discariche abusive, ecc. al fine di assumere iniziative consequenziali.  

REGISTRO TUMORI – Dal momento che nella nostra regione stenta a decollare il registro dei tumori, l’Osservatorio avvierà la raccolta di dati relativi ai pazienti oncologici per poi verificare con esperti una eventuale correlazione con le condizioni ambientali . Con l’inizio del prossimo anno scolastico l’Osservatorio promuoverà un ciclo di conferenze nelle scuole sulle tematiche ambientali e sulla prevenzione sanitaria . In tal modo, attraverso i ragazzi , si potrà sensibilizzare il maggior numero di puteolani. In attesa di riscontro, si ringrazia per l’attenzione, si augura buon lavoro e si porgono distinti saluti.