POZZUOLI – «Hanno sparato i fuochi d’artificio e subito dopo abbiamo visto le fiamme che in pochi minuti si sono propagate su tutta la montagna. Chi ha sparato quei botti è un pazzo» Stando alle testimonianze di alcuni residenti e clienti di locali in Via Campana non ci sono dubbi sulle cause del rogo che questa notte ha devastato il Monte Barbaro minacciando case e ristoranti. Le fiamme sarebbero divampate in seguito all’esplosione di alcune batterie di fuochi d’artificio. Pochi minuti e sul versante del monte che affaccia sulla Tangenziale di Napoli è iniziato l’inferno. «E’ successo poco prima di mezzanotte e in pochi minuti non si è capito niente» racconta un dipendente di un’attività della zona.

LA PAURA – In meno di mezz’ora infatti le fiamme hanno divorato una grossa area di vegetazione fino a raggiungere un casolare in via di ristrutturazione. Paura per alcune abitazioni e in particolare per un agriturismo e alcuni ristoranti che sorgono nelle vicinanze. Le operazioni di spegnimento -che in questo momento (alle 2.30) sono ancora in corso -sono rese difficili a causa delle difficoltà che hanno i vigili del fuoco nel raggiungere la zona particolarmente impervia. Nelle prossime ore potrebbe essere aperta un’inchiesta per appurare le cause alla base dell’incendio e risalire agli eventuali responsabili.