Il mercato di "Largo Palazzine"

POZZUOLI –  Trasloca il mercatino rionale di “Largo Palazzine”. Da lunedì 26 novembre le bancarelle si sposteranno da via Terracciano a via Roma, dove andranno ad occupare l’area che una volta ospitava il mercato ortofrutticolo al dettaglio.  A lasciare “Largo Palazzine” saranno in tutto circa 30 operatori commerciali, che da 12 anni insieme ai dipendenti danno vita ad un indotto occupazionale di circa 70 unità. Un mercato non alimentare con un bacino di migliaia di utenti che quotidianamente affollano lo spiazzale di via Terracciano, dove nei pressi sorgono banche,  un ufficio postale, la sede dell’Asl Napoli 2 nord, un supermercato e numerose attività commerciali. Attività concentrate  in poche decine di metri quadrati che provocano quotidianamente caos e una totale congestione della circolazione viaria.

L'assessore Carlo Morra

SCELTA CONCORDATA –  «Quella di trasferire il mercato a via Roma è una scelta concordata tra amministrazione e operatori – spiega l’assessore alle attività produttive del Comune di Pozzuoli Carlo Morra – Dopo tanti anni finalmente riportiamo a casa un’attività storicamente presente nel centro storico. Quella che lunedì si andrà a realizzare è un’ operazione che ha una duplice valenza: da un lato infatti si decongestiona un’area, quella nord della città da sempre interessata al traffico della circolazione; dall’altra, la presenza di una nuova area commerciale rappresenta un toccasana per l’intero commercio nel centro storico della città anche in vista delle festività natalizie».

UNA STORIA TRIBOLATA –  quella dei mercatari di Largo Palazzine, che originariamente occupavano via Pergolesi, nella cosiddetta “Via Nuova”. Poi il trasferimento momentaneo (durato circa 12 anni) nell’area nei pressi dell’Anfiteatro Flavio. Una location spesso finita al centro di polemiche e proteste e che nel 2009, durante l’amministrazione Giacobbe con l’allora assessore ai mercati Bernardo Maddaluno, fu vicina ad un trasferimento nel Rione Toiano. Ne seguirono forti proteste e l’ennesimo “nulla di fatto” nonostante l’approvazione di una delibera in consiglio comunale. Fino all’epilogo che arriverà lunedì prossimo, quando il mercatino lascerà definitivamente Largo Palazzine.

GENNARO DEL GIUDICE