Il manto disastrato del Conte

POZZUOLI– Il manto erboso del Domenico Conte ormai è un lontano ricordo e il prestigioso stadio di Pozzuoli ha perso il suo naturale manto di gioco. Da qualche settimana infatti il campo peggiora di giorno in giorno. L’erba ormai è completamente bruciata, ed al suo posto a breve avremo un “campo” in terra battuta. Cosa c’è alla base del catastrofico stato del campo? Per molti il manto non resiste alle tre squadre, Puteolana 19092, Rione Terra e Puteolana 1909, che disputano le loro gare interne nell’impianto di Arco Felice. Sebbene l’uso intensivo del manto possa portare al rapido deterioramento del campo di gioco, il terreno del Conte si è distrutto in un tempo troppo breve per giustificare questo stato al solo uso troppo.

 LA MANCATA RISEMINA – Quello che è mancata quest’anno è l’operazione di risemina, che solitamente va fatta onde evitare che che l’erba si bruci e crescano erbe infestanti. Lo scorso anno ad esempio venne fatta l’operazione di risemina ed il campo ha retto senza grossi problemi. Va ricordato che questo agosto la Puteolana 1902 ha effettuato al Conte quasi tutta la preparazione estiva, ma lavori di manutenzione, quale è la semina, non erano in calendario perché altrimenti non ci sarebbe stato il permesso alla squadra di allenarsi. Il Conte oggi frutta tre fitti al comune di Pozzuoli, più l’affissione degli striscioni pubblicitari, strano che con più soldi in entrata la struttura venga meno manutenuta.

ANGELO GRECO