POZZUOLI – «Ci hanno tolto gli unici posti auto che avevamo, ora non sappiamo dove parcheggiare. La mattina e il pomeriggio è un caos, si blocca tutto e ogni giorno siamo costretti a svegliarci alle 6 per spostare le auto. Chiediamo al Comune di Pozzuoli e ai vigili di abolire questo divieto» Lo chiedono i residenti di Viale del Progresso, nella zona denominata “Sotto al Monte”. E’ qui che da giorni monta la protesta, da parte di una decina di famiglie, dopo la decisione del comune di Pozzuoli di vietare la sosta alle auto dalle 8 alle 16.30 per motivi di sicurezza e per consentire il libero passaggio lungo la stradina che conduce alla scuola Primaria “Paolo Borsellino”.

LA PROTESTA – Una decisione presa dopo che per anni era stato permesso a residenti e non di parcheggiare lungo il margine destro della strada, cosa che avviene tuttora nelle altre stradine del quartiere. «Anche parcheggiando la strada rimane sicura, si rispettano i parametri minimi di larghezza e i mezzi di emergenza possono passare tranquillamente -spiega Carla Festante, da 16 anni residente in viale del Progresso- Ma la cosa più grave è che togliendo questi posti auto la concentrazione delle auto è tutta verso gli ingressi della strada e ciò provoca una totale paralisi all’ingresso e all’uscita di scuola. Chiediamo che questo divieto venga rimosso altrimenti siamo pronti a scendere tutti in strada e organizzare una manifestazione di protesta»