Raffaele Postiglione

POZZUOLI – «Nelle prossime ore potremo finalmente rivedere i pullman in città». A darne notizia è il consigliere comunale di “Pozzuoli ORA!” Raffaele Postiglione «Nel silenzio totale di Sindaco e maggioranza, il servizio era fermo da 5 giorni. Noi abbiamo seguito da vicino la vicenda evitando speculazioni politiche essendo dinanzi ad una situazione particolare: da un lato una città a piedi e dall’altra lavoratori in difficoltà di prospettive. Le corse riprenderanno, ma siamo ben lontani da una soluzione definitiva che possa assicurare nei prossimi mesi un servizio regolare e la tranquillità ai lavoratori.» A darne conferma è anche Francesco Testa, rappresentante sindacale USB «Alcuni mezzi già sono partiti qualche minuto fa appena abbiamo avuto notizia dell’accredito degli stipendi. Chiediamo scusa all’utenza per i disservizi arrecati, ma chiediamo di essere capiti perchè stiamo vivendo una situazione difficili e che speriamo ritorni finalmente alla normalità»Una notizia che ha trovato “impreparato” il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, che in un comunicato inviato pochissimi minuti dopo la notizia data da Raffaele Postiglione, non ha fatto alcun riferimento alla ripresa del servizio di trasporto pubblico gestito dalla CTP.

IL COMUNICATO DEL SINDACO – «Lo sciopero dei lavoratori della Ctp ha creato una situazione non più sostenibile, che sta danneggiando oltremodo gli utenti dell’area flegrea. Da sei giorni migliaia di pendolari, e in particolare lavoratori e anziani, vivono un grande disagio per il blocco degli autobus, con inevitabili ripercussioni sulle attività lavorative e sociali. E non è la prima volta che ciò accade, visto il ripetersi periodico di questa assurda situazione…» A dirlo è il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, in seguito al protrarsi dello sciopero dei dipendenti della Compagnia Trasporti Pubblici, che lamentano il mancato pagamento degli stipendi e denunciano la carenza di sicurezza a bordo degli autobus. «E’ giunto il momento che la Città Metropolitana, proprietaria dell’azienda, trovi il modo per risolvere una volta per tutte la questione e riattivare un servizio essenziale per la nostra comunità – continua il primo cittadino di Pozzuoli –. Ormai l’apertura delle scuole è prossima e rischiamo che il disservizio e il conseguente disagio per gli utenti assumano proporzioni enormi, tali da innescare problemi di ordine pubblico. Per questo motivo mi appello anche al prefetto di Napoli Carmela Pagano affinché si adoperi per sollecitare una risposta immediata ai disagi vissuti dalla collettività».