A casa dell'uomo la polizia ha rinvenuto 107 grammi di hashish

POZZUOLI – Nascondeva 107 grammi di hashish negli slip e all’interno di uno stanzino della sua abitazione nella zona di Via Napoli. Così Pasquale Fasano, 39 anni di Pozzuoli, con precedenti penali specifici, pensava di farla franca. Fino ad ieri sera, quando  gli agenti del Commissariato di Polizia di Pozzuoli diretti dal Vice Questore Michele Cante, hanno fatto irruzione nella sua abitazione dove sospettavano che l’uomo spacciasse sostanze stupefacenti. La casa di Fasano è situata in un vicoletto di Corso Umberto Primo, nei pressi del Lungomare di Pozzuoli, cuore della movida puteolana. Un mercato dove probabilmente era destinata la sostanza stupefacente.

LA SCOPERTA –  Alla vista degli agenti il 39enne consegnava spontaneamente una dose di hashish. Gesto che però non convinceva gli agenti. Infatti, non sicuri dell’uso esclusivamente personale della sostanza, questi sottoponevano a perquisizione il 39enne e la sua abitazione nella quale vive con la compagna e la figlia. Nel corso della perquisizione, veniva rinvenuto addosso all’uomo un altro pezzo di sostanza stupefacente, della stessa qualità di quello spontaneamente consegnato ma di dimensioni maggiori. Successivamente, in un locale di pertinenza del vano principale, i poliziotti trovavano un altro quantitativo di droga. Infine, nel vano della sella di una moto elettrica per bambini, i poliziotti rinvenivano un bilancino di precisione. Tutta la sostanza stupefacente, 107 grammi di hashish, veniva così sequestrata e Pasquale Fasano arrestato in quanto responsabile di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio e subito condotto nel Carcere di Poggioreale.