POZZUOLI – La quinta edizione della “Festa del Mandarino dei Campi Flegrei” si è conclusa con una una piacevole serata di gala nell’accattivante cornice dell’Hotel “Gli Dei” che affaccia sullo splendido panorama del golfo di Pozzuoli. La giornata, particolarmente intensa, si è aperta al mattino con la gara fra gli chef, barman e pasticcieri che sono approdati alla finale dopo un’attenta selezione dei numerosi candidati da parte di una giuria di esperti composta dallo chef stellato Paolo Gramaglia, presidente, da Elena Martusciello, dell’associazione nazionale “Le donne del vino”, Milena Tesoro, esperta in gastronomia, Tommaso Esposito, giornalista de “Il Mattino” e da Gennaro Martusciello dell’hotel “Gli Dei”.

LA SERATA DI GALA – La premiazione dell’interessante competizione che ha visto la presenza di giovani promesse per il futuro della ristorazione italiana si è svolta in serata, al termine della cena ottimamente preparata dagli chef dell’hotel e impeccabilmente servita ai tavoli dagli allievi dell’istituto alberghiero “Gioacchino Rossini” di Bagnoli. Altrettanto impeccabile il servizio accoglienza per i numerosissimi ospiti curato dai ragazzi.

I PREMIATI – Al primo posto si è classificato lo chef Dario De Gaetano del ristorante “La Fescina” di Quarto Flegreo con il piatto “Trippa e Mandarino” nel solco della tradizione culinaria locale. Con il cocktail “Mandarinoska” il barman Flavio Guadagno del lounge bar “Roof and Sky” di Bacoli si posizionato al secondo posto. Il terzo gradino del podio è andato a Roberto Travaglione del ristorante “Le Colonne Marziale” di Caserta con il suo “Migliaccio al Mandarino”. I premi: mandarini di porcellana con foglie in oro, argento e bronzo, secondo la classifica, realizzati dall’istituto Giovanni Caselli per la ceramica. Ha presentato la bella e brava Anna Panella che ha anche cantato accompagnata dalle note del bravissimo sassofonista “Pepito Sax”. Tanti gli inviti al mitico Pipito a non smettere di suonare.