Il Presidente del Consiglio Enrico Russo

POZZUOLI – Convocato, annullato e poi riconvocato per il giorno dopo. Salta il consiglio comunale che era in programma per venerdì mattina nella sede di Palazzo Migliaresi a Pozzuoli. L’assise, con gli stessi punti all’ordine del giorno, è stata riconvocata per sabato (30 novembre) sempre alle ore 10. Discordanti le motivazioni alla base del rinvio. Secondo il presidente del consiglio comunale Enrico Russo lo slittamento è arrivato «Anche per dare la possibilità ai consiglieri comunali di leggere e studiare gli atti a seguito delle ultime decisioni prese dal Governo centrale»I ritardi – ha spiegato Russo – non dipendono da noi ma da quanto accade a livello nazionale. C’era stata nei giorni scorsi una richiesta da parte di 5 consiglieri comunali che chiedevano il rinvio. Da parte mia ho applicato alla lettera il regolamento  e preso la decisione insieme ai capigruppo».

 

Il consigliere comunale di opposizione Filippo Monaco

LA PROTESTA – Diversa invece la versione del rappresentante del PDL Filippo Monaco «Il presidente manca di rispetto all’intero consiglio comunale. Non siamo di fronte ad una questione che riguarda minoranza e maggioranza ma ad un principio di democrazia che viene a mancare. – accusa Monaco – Il presidente deve mettere tutti i consiglieri nelle condizioni di esercitare il loro lavoro all’interno del civico consesso. Non si comprende perché alcune delibere non siano state depositate nei tempi utili e ciò quindi non è imputabile alla legge di stabilità. Gli atti non erano pronti ed io consigliere devo avere la possibilità di sapere su cosa volgerà il consiglio? Non è la prima volta che accade ciò e già in passato ho rappresentato questo disagio al Sindaco Figliolia il quale mi assicurò che fatti di questo genere non sarebbero mai più accaduti».  All’ordine del giorno del consiglio comunale: variazione e approvazione del bilancio di previsione 2013, approvazione dell’aliquota dell’IMU anno 2013 e della progettazione prima annualità del II Piano Sociale Regionale 2013/2015, alcuni riconoscimenti di debiti fuori bilancio.

 

GDG