a cura di Elvia Pollice
POZZUOLI – E’ andata in scena ieri, presso l’istituto paritario “San Giuseppe” di Pozzuoli, la prima giornata di educazione alla Solidarietà e all’inclusione. L’evento, promosso ed organizzato dall’associazione “Onlus Piccole Missionarie Eucaristiche e Laici” in collaborazione con altri enti territoriali, ha visto come unici protagonisti i bambini i quali hanno svolto numerose attività ludico-laboratoriali, come il laboratorio di danza Art garage coordinato dalla maestra Elettra Caiazzo, le attività sportive dell Asd Real Pozzuoli, il taekwondo di Giorgio e Enzo Mele, il laboratorio artistico-espressivo di Oriana Rescigno, le attività di giocoleria con Rudy Caggiano e il giocare con le immagini di Lux in Fabula. Non sono mancate le esibizioni live nelle quali i bambini hanno espresso le loro abilità musicali, grazie anche alla collaborazione dell associazione Sinfonia Flegrea e dell insegnante Alessia Gargiulo.

LA SOLIDARIETA’ – A presenziare all’evento è stato anche il sindaco Vincenzo Figliolia. Il tutto si è svolto in un clima di serenità è perfetta sinergia. Insieme per perseguire un unico obiettivo, seminare oggi per raccogliere domani. Far emergere il senso di solidarietà insito in ogni essere umano per tradurlo in atti concreti, come la promozione di relazioni interpersonali positive per educare alla socialità, allo stare bene insieme ed alla solidarietà verso i soggetti in difficoltà ed il prossimo in generale. Di fondamentale importanza sono state le parole di Suor Viola Mancuso, vicedirettrice dell istituto: «Di solito quando si parla di solidarietà si pensa subito ad una raccolta fondi, ma la solidarietà è prima di tutto un atteggiamento del cuore, è l’accoglienza dell altro. Spesso dimentichiamo che l’altro è una persona con i nostri stessi sentimenti, con le le nostre stesse emozioni e desideri. Imparare ad accogliere l’altro nella sua diversità ed unicità, questo è l’atteggiamento da far crescere dentro di noi».