POZZUOLI – “Occhi puntati sul sindaco”. Qualcosa si sarebbe già “rotto” nella coalizione di maggioranza,  la “colpa” sarebbe della nuova Giunta targata Agostino Magliulo che a qualcuno non sarebbe andata giù.

Filippo Monaco (Pozzuoli Futura) con il sindaco Agostino Magliulo

“Le scelte le ho fatte io, dopo aver sentito le indicazioni della coalizione. Ma sono tutte persone scelte da me. Alcuni schieramenti hanno fatto delle richieste, altri no. Se c’è qualche malumore è normale, fa parte del dialettica politica. Pozzuoli ha bisogno di un consiglio comunale che lavori per la città, è questo quanto ho chiesto ai partiti, ai consiglieri e ai rappresentanti delle liste civiche” furono le parole del primo cittadino durante la presentazione degli assessori, che “ammise” di aver rifiutato qualche richiesta  “Pozzuoli Futura ha fatto le sue richieste, ma ho ritenuto di non poter accogliere quelle indicazioni” .

Parole che sembrano aver lasciato il “segno”.

La risposta della civica “Pozzuoli Futura” forte di 3 consiglieri comunali (più un quarto che sarebbe in “arrivo”) non si fece attendere, in concomitanza con il “grande giorno” degli assessori arrivò il comunicato del movimento politico, che “criticava” la scelta di assessori “non puteolani” e “non legati al territorio”. 

“Pur ribadendo la fiducia nella sua persona non ci è ancora chiara la filosofia politica che sostiene la sua scelta di affidare deleghe, strutturalmente essenziali, ad “attori” non legati al territorio. Pozzuoli Futura  è un Movimento territoriale che non ha organismi sovraordinati con cui “trattare” gli assetti locali. Pozzuoli Futura è altro dai partiti. Il suo impegno è l’esaltazione delle capacità locali nelle quali  il Sindaco Magliulo non pare abbia molta fiducia” si leggeva tra le righe del comunicato “Un scelta che, al momento, ci appare culturalmente “provinciale” e arretrata. Pozzuoli è ricca di intelligenze in grado di metter in campo strategie di sviluppo degne di città, italiane ed europee, attualmente più avanti. Non è con la “legione straniera” che si marca la distanza dalle “lobbies” locali”.

IERI il comunicato che “rafforzerebbe” quanto scritto martedì, diffuso dal movimento politico firmato dal presedente Vincenzo Adinolfi e dal segretario Filippo Monaco

Ecco il testo integrale:

L’assemblea dei Quadri Dirigenti di POZZUOLI FUTURA nella riunione tenutasi, presso l’hotel Solfatara   giovedì 30 giugno ha approvato e fatto  proprio all’unanimità il documento diffuso dal GRUPPO CONSILIARE martedì 28 in concomitanza con la presentazione ufficiale della  prima GIUNTA MAGLIULO. L’ Assemblea,  pur ribadendo che non è intenzione del movimento porre in difficoltà il Sindaco Magliulo, ha sottolineato come POZZUOLI FUTURA si pone in posizione critica, e di attesa,  rispetto alla Giunta che nasce riservandosi il diritto di decidere il proprio voto solo dopo aver ascoltato  le dichiarazioni programmatiche del Sindaco, rivendicando in ogni caso il  DIRITTO – DOVERE di appoggiare tutte le azioni volte al miglioramento delle CITTA’, ma di bocciare quelle che invece riterrà  nocive e in contrasto con il mandato conferitogli dai propri elettori.

GENNARO DEL GIUDICE
[email protected]

foto PAOLO VISONE