POZZUOLI – Devono rispondere di concorso in furto aggravato i tre arrestati questa notte dagli agenti del commissariato di Pozzuoli. Si tratta di Marco Dos Reis, 33enne romano senza fissa dimora; il 24enne Raffaele Shassah, residente nel quartiere San Ferdinando e di Fabio Valente, 23 anni, di Montecalvario.

L’SOS DEL PROPRIETARIO – Ad allertare gli agenti è stato il proprietario del ristorante Putipù di via Pergolesi che intorno alle 3 e 30 di notte si è accorto dell’effrazione nel proprio locale. Da piazza Italo Balbo è immediatamente giunta una volante che ha sorpreso i due più giovani mentre si allontanavano a piedi in direzione del porto. Bloccati, gli agenti hanno poi raggiunto il ristorante all’interno del quale si trovava ancora il 33enne romano. Quest’ultimo ha tentato la fuga, venendo ugualmente bloccato dai poliziotti.

INCASTRATI DALLE TELECAMERE – Dalle immagini riprese dal sistema di video sorveglianza del locale di via Pergolesi, è emersa la responsabilità dei tre nel furto: i due più giovani con funzione di “palo”, il romano come esecutore materiale. Ma la situazione per alcuni di loro è addirittura peggiorata.

FALSE GENERALITÀ – In particolare per Dos Reis e Shassah, che hanno fornito generalità false alla polizia, che gli è costata un’altra denuncia. Ma a subire le peggiori conseguenze dall’arresto è stato Marco Dos Reis, destinatario di un provvedimento di cattura per esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Roma per furto aggravato.