POZZUOLI – Bocchette antincendio dei palazzi fuori uso e vigili del fuoco costretti ad andare via per rifornirsi di acqua. E’ accaduto ieri pomeriggio a Monterusciello durante le concitate operazioni di spegnimento di uno dei roghi divampati in via Brancati. Gli impianti antincendio di cui sono dotate le palazzine popolari non erano funzionanti a causa della mancata erogazione dell’acqua. «E’ una vergogna, non è stato possibile utilizzare le bocchette perchè ci hanno staccato l’acqua e i vigili del fuoco sono stati costretti ad andare a ricaricare l’autobotte altrove» racconta un residente mentre indica uno dei punti antincendio fuori uso.

SENZ’ACQUA –  Appena le fiamme sono divampate, bruciando un’autentica discarica di rifiuti che sorgeva a ridosso delle palazzine popolari, i residenti si sono precipitati per domare l’incendio ricorrendo a mezzi di fortuna. Inutili sono stati i tentativi di attivare le bocchette antincendio che purtroppo non sono servite nemmeno ai vigili del fuoco. «Tempo fa vennero dal comune di Pozzuoli e ci chiusero l’acqua. Se fossero state funzionanti forse non sarebbe successo tutto questo e magari l’incendio lo avremmo spento molto prima».

LE FOTO