POZZUOLI – Due nuclei familiari sono stati diffidati a fare ritorno nelle loro abitazioni, almeno fin quando non verrà messa in sicurezza la zona. E’ questa la conseguenza diretta della caduta di un grosso masso in via Camilla, a Lucrino.

TRAGEDIA SFIORATA – Fortunatamente il macigno si è fermato a pochi centimetri da una palazzina, finendo la sua corsa dopo aver travolto in pieno un gazebo. Soltanto il caso ha voluto che non ci fossero conseguenze per le persone, considerato l’orario: circa l’una e trenta di notte. I residenti hanno pensato in un primo momento ad una forte scossa di terremoto, non accorgendosi di quanto fosse accaduto alle loro spalle. Soltanto dopo si è capito della gravita dell’accaduto e sul posto sono arrivati i vigili del fuoco del distaccamento di Monterusciello e la polizia municipale.

TECNICI A LAVORO – Sono stati i caschi bianchi, in tarda mattinata, a notificare le diffide ad entrare in casa agli abitanti della struttura soltanto sfiorata dal masso. Stessa diffida è arrivata anche per i proprietari dei quattro box sottostanti. La decisione è arrivata dopo il primo sopralluogo dei tecnici del Comune, ai quali ne seguiranno altri con l’ausilio di un geologo. «Sto seguendo da vicino la situazione – ha spiegato il sindaco Vincenzo Figliolia – Siamo stati fortunati che non si sia verificata una tragedia».

LE FOTO