Vincenzo Figliolia

POZZUOLI –  Dopo le accuse da parte del commissario cittadino e consigliere regionale del  PDL Pasquale Giacobbe che ieri aveva accusato Vincenzo Figliolia di “confondere il ruolo delle istituzioni” sul tema parcheggi, è arrivata oggi la risposta del candidato a sindaco del centrosinistra: «Giacobbe ha usato il consenso dei puteolani, che gli avevano dato fiducia come sindaco, solo per fini politici strettamente personali puntando al Consiglio regionale. Ma Giacobbe non ha prodotto un solo atto a favore della comunità che lo ha eletto ed è stato sfiduciato pure dal Pdl di Pozzuoli, che ne ha chiesto il commissariamento. Noi, invece, pensiamo al bene comune e già abbiamo cominciato a lavorare per questo, incontrando il vicepresidente vicario del Parlamento Europeo Gianni Pittella, il capodipartimento del ministero dell’Università e la professoressa Nicolaus del Cnr di Pozzuoli per il rilancio del Rione Terra e lo sviluppo della geotermia». 

SOSTEGNO ANCHE DA RUSSO –  E a Giacobbe ha replicato anche il capogruppo regionale Pd, Peppe Russo: «Il programma di Figliolia interpreta in modo puntuale il ruolo che Pozzuoli e la sua futura amministrazione dovranno avere nella valorizzazione e gestione dell’immenso patrimonio locale, mentre il centrodestra in merito non ha fatto nulla».