POZZUOLI – «Leggo con un pizzico di sorriso la nota del Movimento Cinque Stelle di Pozzuoli. Prendo poco spazio per rispondere. Io non sono disposto a tutto pur di vincere, perché amministrare una città non è una gara agonistica o un gioco. Io sono disposto a mettermi completamente a disposizione per governare la nostra città, per continuare a farlo così come è avvenuto in questi cinque anni, dando spazio alla nostra comunità ed ascoltando le esigenze del territorio, conducendo in porto i progetti che hanno cambiato e migliorato l’immagine complessiva della nostra Pozzuoli». A dirlo è il sindaco uscente e candidato alle elezioni amministrative dell’11 giugno Vincenzo Figliolia in seguito al comunicato diffuso oggi dal movimento grillino di Pozzuoli.

VOTO DI SCAMBIO – «Io sono disposto, con la coalizione che ha deciso di sostenermi – continua Figliolia – di mettermi di nuovo completamente a servizio della cittadinanza. Ad avere una funzione sociale, non sono partiti, liste o movimenti. Ma è l’interessarsi della cosa pubblica, nella sua natura più genuina e trasparente. Così come abbiamo fatto e così come intendiamo ancora fare. Questo è l’unico obiettivo. Le competizioni elettorali sono il momento più alto di festa della democrazia, e sono anche il momento in cui bisogna urlare un «no» contro tutte le forme di sopruso e di promesse lunari. Io invito i cittadini a non cadere nella trappola, se esiste, di chi tenta di estorcere voti in cambio di favori. Esistono, e devono esistere, soltanto voti per supportare scelte nell’interesse della collettività. Il voto ha un valore inestimabile. Fatene buon uso».

*comunicato stampa Vincenzo Figliolia