Tito Fenocchio

POZZUOLI –  Tito Fenocchio, candidato a sindaco per la civica “Uniti per la Libertà” ha lanciato una provocazione: sforare il patto di stabilità. Così facendo, secondo il candidato, si innescherebbe un meccanismo a catena attraverso il quale si metterebbe il comune di Pozzuoli nelle condizioni di pagare i propri creditori i quali si vedrebbero poi “costretti” a completare le opere pubbliche.  «In previsione di un aumento generalizzato delle tasse per le misure adottate dal governo centrale e specificatamente di un 20 per cento di quella della Nettezza Urbana e dell’ IMU(già ICI) almeno del 2 per mille – afferma Fenocchio –  propongo di verificare se vi sono le condizioni di sinergia tra le opere urbanistiche che si stanno realizzando e il recupero degli oneri di urbanizzazione in modo da non riversare sui cittadini puteolani questi aumenti. 

SFORARE IL PATTO DI STABILITA’ –  Inoltre bisogna procedere a rapide dismissioni per consentire il ripianamento del bilancio comunale. Mi assumo quindi la responsabilità , se sarò sindaco, di sforare il patto di stabilità per consentire al comune di Pozzuoli di pagare i propri creditori in modo da metterli in condizione di completare le opere pubbliche con una sicura ricaduta nelle attività produttive e di lavoro»

REDAZIONE