Falsi operatori Enel in azione nei Campi Flegrei

POZZUOLI – La truffa è sempre dietro l’angolo e questa volta è dietro la porta di casa. La strategia è ben nota ma la tecnica si affina sempre più. Si spacciano per operatori Enel che devono verificare se si è regolarmente informati su una variazione delle tariffe, chiedono di visionare la prima pagina della bolletta elettrica e del gas. Sono cortesi, ben vestiti e dopo aver conquistato la fiducia del cliente, fanno scattare l’inganno.

CONQUISTANO LA FIDUCIA – Operatori di una compagnia concorrente che, con l’imbroglio entrano in possesso dei dati personali e con un giro di domande, sondaggi e richieste di firme a caso, fanno ritrovare sotto contratto, con questa compagnia senza averne fatto richiesta, i malcapitati clienti. La stessa Enel ha segnalato numerosi casi mettendo in guardia gli utenti dal dare i propri documenti a chi bussa alla porta, trattandosi di una procedura commerciale non corretta che si avvicina alla truffa.

TRUCCHI PER NON ESSERE TRUFFATI – I presunti rappresentanti sfruttano il nome dell’azienda per conquistare la fiducia della vittima che, dopo avere firmato, si ritrova con un nuovo contratto attivato, spesso costosissimo. Negli ultimi giorni alcuni finti agenti si sono recati tra Pozzuoli e Monterusciello. È la stessa azienda Enel che avverte di «controllare il tesserino di riconoscimento, chiamare il numero verde 800.900.860 per controllare se siano veri operatori, osservare la documentazione in loro possesso, in cui i dati, della vera azienda, devono essere ben dettagliati e affiancati dal logo originale».

VIOLETTA LUONGO