In alto il capogruppo Mario Cutolo; in basso Tommaso Pollice e Maurizio Orsi

POZZUOLI – E’ faida senza fine all’interno dell’UDC Pozzuoli. Dopo la “mossa” da parte dei consiglieri comunali Maurizio Orsi e Tommaso Pollice, che hanno creato un “gruppo nel gruppo” (denominato “UDCP”), arriva la pesante controffensiva da parte del capogruppo Mario Cutolo che, attraverso un documento divulgato nel pomeriggio di venerdì 26 luglio, ha “messo alla porta” i due compagni di partito ormai sempre più “nemici”. Nel testo, ai due fautori dell’UDCP vengono imputate “frequenti intemperanze emerse anche in Consiglio comunale che hanno più volte messo in imbarazzo il Partito, il Sindaco e l’intera Maggioranza, dimostrando di non possedere spirito di partito e disconoscendo il dialogo democratico”. Inoltre, il capogruppo Mario Cutolo (“sfiduciato” nelle settimane scorse proprio da Orsi e Pollice) proprio in qualità della sua carica ricoperta all’interno del gruppo consiliare dell’ UDC, “disconosce” il neo gruppo UDCP e “non autorizza” i due a partecipare ai tavoli politici “per nome e per conto del Partito”.

 

DUE CONSIGLIERI E DUE ASSESSORI – Allo stesso tempo, Mario Cutolo scrive che il partito UDC di Pozzuoli è rappresentato in amministrazione Comunale “solo ed esclusivamente da due Consiglieri Comunali” ovvero Cutolo e Cossiga e dai due assessori Mario Marrandino e Alfonso Trincone. Infine, il documento si conclude con una richiesta al Presidente del Consiglio Enrico Russo e al Segretario Generale Matteo Sperandeo, a cui viene chiesto, di “cercare diversa collocazione dei due consiglieri non più ospitabili presso gli ambienti assegnati al Gruppo consiliare dell’UDC.” Tradotto, Orsi e Pollice sono invitati a non mettere più piede nella stanza che oggi ospita i 4 consiglieri UDC all’interno della casa comunale di Via Tito Livio.

 

Il documento firmato dal capogruppo dell'UDC Mario Cutolo

NUOVI SCENARI – Intanto, la “faida” all’interno dell’UDC potrebbe creare un “terremoto” all’interno della Giunta comunale. Infatti, qualora dovesse arrivare una “cacciata” ufficiale per Maurizio Orsi e Tommaso Pollice (ipotesi che sembra comunque molto remota), il partito puteolano di Casini rimarrebbe con due soli consiglieri comunali facendo così “traballare” una delle due poltrone oggi occupate in Giunta. Infatti, di fronte alla riduzione del numero di consiglieri, il sindaco Figliolia si ritroverebbe nella condizione di rivedere le deleghe, “togliendo” un assessore al partito più litigioso degli ultimi anni. Situazione infine, che potrebbe andare a vantaggio della civica “Bene Comune”, che da tempo rivendica un rappresentante in Giunta comunale proprio in virtù dei suoi 3 membri in Consiglio.

 

IL DOCUMENTO – è stato indirizzato al  Sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, al  Presidente del Consiglio Enrico Russo, ai capogruppi Elio Buono, Raffaele Visconti, Vincenzo Bifulco, Filippo Monaco, Salvatore Maione, Espedito Fenocchio, Paolo Tozzi, al segretario generale del comune di Pozzuoli Matteo Sperandeo e ai vertici regionali e provinciali del partito Carmine Mocerino, Biagio Iacolare e Pasquale Sommese.

 

IL TESTO – Nella conferenza stampa tenuta presso le stanze del gruppo consiliare UDC del comune Puteolano il giorno 24 luglio 2013, alle ore 12.00, i Consiglieri Comunali Tommaso Pollice e Maurizio Orsi hanno dichiarato di non appartenere più al Partito (o meglio di aver dato vita ad un sottogruppo territoriale denominato UDCP) e di non riconoscere quali riferimenti politici locali, provinciali e nazionali né il Capogruppo, né il Segretario Provinciale On. CARMINE MOCERINO, né il Presidente Provinciale del Partito, On. Biagio Iacolare, né, infine, l’Assessore regionale On. Pasquale Sommese, componente del Consiglio nazionale.

Le frequenti intemperanze dei due consiglieri Orsi e Pollice, emerse anche in Consiglio comunale, hanno più volte messo in imbarazzo il Partito, il Sindaco e l’intera Maggioranza, dimostrando di non possedere spirito di partito e disconoscendo il dialogo democratico e, pertanto, l’UDC non intende tollerare oltremodo tali atteggiamenti politicamente scorretti da parte dei Cons. Pollice e Orsi.

Nella mia qualità di Capogruppo del gruppo consiliare UDC di POZZUOLI e, dopo essermi confrontato con i vertici del Partito provinciale, ho ricevuto mandato dal Segretario Provinciale UDC, On. CARMINE MOCERINO, che mi legge per debita conoscenza, di rappresentare il Partito nei vertici di maggioranza e nel Consiglio comunale.

Pertanto, nel disconoscere l’appartenenza all’UDC del sottogruppo creato dai Consiglieri Comunali Tommaso Pollice e Maurizio Orsi, si precisa che costoro non sono autorizzati a partecipare ai tavoli politici per nome e per conto del Partito stesso.

Il partito UDC di Pozzuoli é rappresentato in amministrazione Comunale solo ed esclusivamente da due Consiglieri Comunali: Dott. Mario Massimiliano Cutolo (CAPOGRUPPO), Avv. Sandro Cossiga (CONSIGLIERE COMUNALE) e da due assessori presenti in giunta: Ass. Mario Marrandino ( VICE SINDACO) e Ass. Alfonso Trincone.

Il Presidente del Consiglio ed il Segretario Generale, per quanto di loro competenza, vorranno ricercare diversa collocazione dei due consiglieri non più ospitabili presso gli ambienti assegnati al Gruppo consiliare dell’UDC.

Pozzuoli, 26/07/2013

DOTT. MARIO MASSIMILIANO CUTOLO CAPOGRUPPO UDC POZZUOLI

 

GENNARO DEL GIUDICE