da sinistra: Faouzi e Aulitto junior

POZZUOLI – Dopo quasi sette mesi sono usciti dal carcere Antonio Mongi Faouzi Di Bonito anni e Luca Aulitto, quest’ultimo figlio di Ferdinando detto “Capellone”, l’ultimo RAS dei Longobardi a Monterusciello. I due furono arrestati con l’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un commerciante che trattava materiale informatico. Le manette per Luca Aulitto scattarono all’alba di Santo Stefano, il giorno dopo l’estorsione: insieme a lui furono arrestati dai carabinieri della sezione operativa di Pozzuoli anche il padre Ferdinando, ritenuto il capo della nuova banda, Gennaro Cammino, Gaetano Arcone alias “masaniello” e Raffaele Romano.

da sinistra: Faouzi e Ferdinando Aulitto

GLI ARRESTI – I cinque arresti scattarono in seguito a un decreto di fermo emesso dalla DDA di Napoli su richiesta del magistrato Gloria Sanseverino. Mentre Faouzi, ritenuto il figlioccio di “capellone, fu arrestato il 21 gennaio nei pressi dell’abitazione di una parente nel quartiere di Monterusciello.