Figliolia festeggia la vittoria

POZZUOLI –  Vincenzo Figliolia sarà proclamato sindaco giovedì 24 maggio alle 17.30 presso Palazzo Toledo. Il sindaco ha raccolto 28378 preferenze, due in meno di quelli comunicati in principio al Comune. La data è stata stabilita dopo il controllo dei verbali riguardanti i voti conseguiti dal sindaco e dalle liste. Il controllo delle preferenze per i consiglieri invece inizieranno da lunedì. Il “riconteggio” viene effettuato presso il seggio centrale, organo presieduto da un magistrato e deputato al controllo di anomalie dei verbali. E nel riconteggio non rientrano le schede elettorali, che vengono subito inviate presso la Corte d’Appello.

I CONTROLLI DEL SEGGIO –  Allo spoglio dei verbali, oltre agli scrutatori ed ai segretari (come in un seggio normale), sono presenti i presentatori di lista (che svolgono la stessa funzione dei rappresentanti). Il controllo dalle tabelle di scrutinio avviene solo in caso di anomalie nei conti, ossia se ci sono discrepanze tra i numeri segnati sui verbali e la somma effettiva. Non solo, è lì che, attraverso le istanze ed i controlli dei verbali, i presentatori delle liste possono capire se ci sono gli estremi per un ricorso. E nel caso di Pozzuoli nessuna novità è emersa fino a questo momento, con il “Movimento 5 stelle” che sperava di recuperare i 39 voti che avrebbero fatto scattare il consigliere ma che invece ne ha recuperati solo 2.

SANDRO IZZO