La caduta dell'albero che provocò la morte di un pensionato lo scorso 6 novembre

POZZUOLI – Le cadute degli alberi in piena villetta comunale a Toiano e in via dei Platani a Licola  il giorno di Natale, accompagnate dal cedimento di diversi rami su tutto il territorio puteolano nello stesso giorno ha fatto il giro di tutti i mezzi di informazione. Quotidiani e siti on line hanno riportato a più riprese la notizia. Una situazione inevitabile visto che questi “crolli” si sono registrati proprio poche settimane dopo la morte di un Domenico Conte, schiacciato nella sua auto da un pino venuto giù per il forte vento. Episodi che hanno fatto puntare in alcuni casi l’indice contro il comune di Pozzuoli “reo” secondo alcuni di non aver dato adeguata manutenzione al verde pubblico. E a seguito di queste polemiche che è intervenuto il Commissario Prefettizio Ugo Mastrolitto che attraverso un comunicato stampa ha voluto difendere l’operato degli uffici comunali in termine di messa in sicurezza degli alberi.

Il commissario prefettizio del comune di Pozzuoli Ugo Mastrolitto

IL COMUNICATO –  In relazione ad alcuni articoli di stampa apparsi su quotidiani cittadini in merito al crollo, per il maltempo e il vento forte, di alcune piante di alto fusto, si ritiene utile precisare quanto segue: l’ufficio comunale preposto, negli ultimi quaranta giorni ha, ininterrottamente, controllato circa 250 pini e redatto, per ogni pianta, apposite schede descrittive individuando le diverse classi di rischio. Sono stati abbattuti circa 130 pini (80 tra via Miliscola e via Campi Flegrei) che presentavano potenziali pericoli per sospette inclinazioni o condizioni fitopatologiche critiche. Sono inoltre stati autorizzati gli abbattimenti di oltre 40 piante su suolo privato per gli stessi motivi di cui sopra. Sono state, altresì, effettuate potature di alleggerimento delle chiome di circa 60 pini, di cui 28 in Via Miliscola e Via Campi Flegrei e la restante parte nel mega quartiere di Monterusciello e nel Rione Toiano, allo scopo di ridurre l’effetto negativo del vento sulle piante. L’Ufficio Comunale preposto proseguirà ininterrottamente la propria attività di controllo per garantire una maggiore sicurezza alle persone ed alle cose.

RESTA LA RESPONSABILITA’ SULLE ULTIME CADUTE – Sui dati diramati dal Commissario nulla da ribattere, ma l’albero caduto a Toiano e i rami staccatisi altrove avrebbero potuto fare ulteriori danni. Il Comune resta proprietario e quindi responsabile di tutti gli alberi presenti sul territorio pubblico. Il lavoro fatto fino ad oggi per, quanto egregio, non cancella la responsabilità per eventuali nuove cadute. Purtroppo oggi il Comune di Pozzuoli paga decenni di cattiva gestione del problema alberi e al di là degli ultimi e prossimi interventi la problematica è ancora aperta

ANGELO GRECO
[email protected]