POZZUOLI – Una fontana per i cittadini che frequentano la spiaggia libera delle Monachelle ed un’altra per il parco verde nell’area dell’ex convitto delle Monachelle. Lo annuncia l’omonimo comitato in un comunicato stampa. È con vero piacere che il comitato ex Convitto Monachelle annuncia un prossima installazione (entro la fine del mese di Novembre, 21 novembre come auspicato dall’assessore Gerundo, giornata dell’albero) di 2 fontane pubbliche nelle aree demaniali del comune di Pozzuoli per favorire la riqualificazione di tutta l’area. Durante l’incontro del 30 ottobre 2017 svoltosi presso l’istituto Pareto coordinato dal comune di Pozzuoli e che ha visto presenti il dirigente dell’istituto che ci ha ospitati, dott.ssa Donatella Magnasca, il presidente dell’associazione di categoria Balneari, nonché concessionario del Lido Cala Felice, il concessionario di Day Dream, insegnanti del Pareto, l’assessore alle politiche scolastiche dott.ssa Anna Maria Attore (?), l’assessore alla pianificazione e governo del patrimonio dott. Roberto Gerundo, il vicesindaco ed assessore all’Ambiente e tutela della salute dott.ssa Fiorella Zabatta, ed una delegazione del comitato Ex-Convitto Monachelle, sono state avviate le fasi di confronto per una progettazione condivisa di alcune aree demaniali.

L’obiettivo: la sistemazione, per una fruizione dignitosa e civile, dell’area individuata.
L’area in questione va tutelata e presidiata, attrezzata con strutture leggere, rimovibili e sostenibili per la fruizione per tutto l’anno e non solo d’estate. Questa la linea “politica” condivisa dai presenti. L’istituto Pareto inizierà una progettazione condivisa ( gia’ operativi stusento del geometra con alcuni docenti) ( vedi foto allegate ) per meglio individuare le aree per lo sport ed il tempo libero su particelle individuate dal Comune. I progetti saranno poi condivisi e realizzati con le realtà presenti: scuola, enti, imprese, cittadinanza.
Nel mentre verranno avviate le fasi progettuali e dei successivi interventi, l’amministrazione comunale ha dichiarato, per quanto di propria competenza, di voler procedere: alla installazione di 2 fontane pubbliche; alla verifica ed eventuale bonifica e risanamento di un pozzo acque nere individuato a durante la pulizia di Agosto da parte del personale comunale, nell’area del canneto, confinante con Calafelice; di verificare, con la Prysmian e l’Arpac alcuni scarichi prossimi all’insediamento industriale; di regolamentare l’accesso per impedire le scorribande dei motorini; di migliorare l’illuminazione del sottopasso; infine installare bagni pubblici in costruzione ecosostenibile (bioedilizia).

La vicesindaco, per mantenere la promessa di approvvigionare l’area con fontanine di acqua pubblica, ha prontamente coinvolto il funzionario Di Procolo per una stima di costi per l’installazione. Dopo aver ricevuto risposta che tale realizzazione sarebbe costata alle casse comunali circa 40.000€, e combattuta dall’esigenza di risparmiare per addobbare con le luci natalizie la piazza di Pozzuoli, la dottoressa Zabatta ha voluto organizzare un sopralluogo per verificare di persona. Il sopralluogo avvenuto nel giorno seguente da parte del vicesindaco e di tecnici del comune ha dato ottimi risultati. L’ installazione potrà avvenire con poche migliaia di euro. Poiche’ in zona gia esiste una condotta di acqua proveniente dal’ acquedotto comunale. Basta spostare il contatore intestato al signor Trinchillo, a confine con l’area ricevuta in concessione, vista la disponibilita’ espressa dallo stesso durante l’incontro sopra citato. Un ringraziamento particolare alla dottoressa Fiorella Zabatta che con la sua determinazione ha voluto dare, a tutti i costi, una spinta nella giusta direzione: rendere i luoghi abbandonati punti di socialità per la comunità Puteolana e dell’area flegrea.