Michelangelo Luongo spiega il funzionamento dell'impianto di Cuma

POZZUOLI – Si è tenuto ieri presso il complesso “Le Dune” a Licola Marre l’incontro organizzato dai “Giovani Democratici” di Pozzuoli che ha avuto come tema il presente e futuro dell’ impianto di depurazione delle acque di Cuma. L’incontro aveva per titolo “Depuratore di Cuma; Licola degrado o svlippo?”. A dsicuterne, Gennaro Liubrano – Ingegnere ambientale Michelangelo Luongo – esperto in ambiente, Enrico Micillo  del Consorzio Balneare e a concludere l’onorevole Antonio Amato presidente della Commissione Ecomafie.

IL DIBATTITO –  Dopo l’introduzione da parte della rappresentante dei Giovani Democratici di Pozzuoli Alessandra Di Meo  è toccato poi all’ingegner Gennaro Lubrano che ha ben presentato tutta la serie di canali ed impianti che portano acqua sia piovana che “nera” nel mare di Licola e Cuma. Successivamente è stata la volta di Michelangelo Luongo, ex consigliere comunale di SEL, il quale invece ha minuziosamente spiegato storia e “funzionamento” dell’impianto di depurazione. Micillo, invece, da operatore del settore balneare, ha denunciato tutte le problematiche legate al cattivo funzionamento del depuratore e alla mancata sorveglianza sugli alvei di raccolta delle acqua piovane.  Carenze che si ripercuotono su coloro che investono sulla costa ma anche al Comune di Pozzuoli, che è costretto a subire l’invasione dei rifiuti che dai comuni limitrofi gettano nei canali. Un disastro di fronte al quale il comune puteolano è chiamato ad affrontare costi di smaltimento per rifiuti non di propria competenza.

IL LEADER DEL CENTROSINISTRA –  Prima delle conclusioni è stato il turno di Vincenzo Figliolia che ha ammesso alcune mancanze sul tema “depuratore” nelle sua esperienza da Sindaco, promettendo un impegno nel caso dovesse essere eletto. Il candidato a Sindaco del centro sinistra non ha poi perso l’occasione per fare una digressione sull’approvazione del PUA, esprimendo chiaramente il disagi dinnanzi a decisioni calata del Commissario e non discusse in seno alla città Al dibattito hanno preso parte anche il consigliere regionale del PD Lello Topo e Mario Pirone, uno dei tanti cittadini di Licola che quotidianamente vivono con le problematiche legate al malfunzionamento del depuratore. L’incontro di ieri è stata occasione per annunciare la nascita di una consulta sul tema “depuratore”.

ANGELO GRECO