Ordinanza anti caos da parte del Sindaco Vincenzo Figliolia

POZZUOLI – Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, ha firmato una nuova ordinanza in materia di rispetto dei limiti di emissioni sonore e acustiche per quanto riguarda i locali notturni. Una ordinanza che fa seguito a quelle varate il 20 luglio e il 9 novembre 2012 e aventi per oggetto la stessa materia.

 

IN VIGORE DAL PROSSIMO WEEK END – Nel testo del provvedimento firmato l’11 luglio scorso dal sindaco, ma che entrerà pienamente in vigore a partire da questo fine settimana, è richiamato innanzitutto il principio dell’armonizzazione tra quanto dispone la legge in materia di libero esercizio dell’attività di impresa e regolamentazione delle attività commerciali e la necessità di tutelare la quiete dei residenti, della salute e l’ordine pubblico. La novità più importante è la seguente: cessa la differenziazione oraria tra musica all’aperto e al chiuso e viene utilizzata una nuova diversificazione a seconda della sola tipologia dei locali.

 

LE MODALITA’ – In particolare, gli esercizi commerciali per la somministrazione di alimenti e bevande quali: ristoranti, trattorie, osterie con cucina, bar gastronomici, wine bar, birrerie, pub, enoteche, caffè e caffetterie, sale da tè, piano-bar, american bar, circoli e associazioni private potranno emettere musica sia all’aperto che al chiuso, ma solo fino alla mezzanotte; le sale da ballo, discoteche, locali notturni, stabilimenti balneari ed esercizi similari con licenza di attività danzante, potranno emettere musica sia all’aperto che al chiuso con il seguente limite: lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e domenica fino all’1 del giorno successivo; venerdì e sabato fino alle 3 del giorno successivo.

 

LE SANZIONI – La violazione di questi obblighi prevede il pagamento di una sanzione amministrativa da 516 a 5164 euro, con la possibilità di chiusura del locale da 3 a 15 giorni in caso di recidiva. «Con questa ordinanza intendiamo richiamare tutti al senso del rispetto delle regole, armonizzando i diritti della libertà di impresa con quello dei residenti che non devono essere infastiditi dalla musica ad alto volume – sottolinea il sindaco Vincenzo Figliolia – Tra l’altro, nel periodo di vigenza della precedente ordinanza sempre in tema di rispetto della quiete pubblica, c’è stata una significativa riduzione di eventi denunciati. Contemporaneamente, inoltre, richiamiamo il rispetto delle regole anche per l’abuso di fuochi pirotecnici che troppo spesso in queste nottate estive vengono esplosi da decine di locali notturni anche nel cuore della notte, creando disagi e disturbi per la quiete pubblica. La polizia municipale ha intensificato i controlli e già ha provveduto a sanzionare alcuni locali».