L'assessore Trincone insieme al consigliere comunale UDC Maurizio Orsi

di Gennaro Del Giudice

POZZUOLI – “C’eravamo tanto amati”. Finisce nel giorno di “San Valentino”, nella giornata dedicata all’amore, la storia tra il consigliere comunale dell’UDC Maurizio Orsi e l’assessore alla pubblica Istruzione del comune di Pozzuoli Alfonso Trincone. Una “storia d’amore” tribolata, difficile, nata nel giorno della presentazione della Giunta targata Vincenzo Figliolia (con tanto di assessori nascosti proprio per la scelta in extremis di Trincone). E giunta al capolinea alle 19.48 del giorno di San Valentino, con un post “infuocato” pubblicato da Maurizio Orsi attraverso la propria pagina Facebook. La nomina di Alfonso Trincone, nonostante smentite di parte, non è mai stata “digerita” dall’UDC che lo ha sempre ritenuto una persona “poco rappresentativa” da un punto di vista politico.

 

Il post infuocato di Maurizio Orsi contro Alfonso Trincone

L’ATTACCO SU FACEBOOK – «Caro Assessore – si legge nel post pubblicato da Maurizio Orsi sulla sua pagina Facebook – oramai sono due anni che senza titolo siede in giunta grazie ai voti dei consiglieri che denigra pure. Le vorrei ricordare che è stato lei il proponente della delibera di giunta per la soppressione dello sportello al cittadino, inoltre spostando la responsabilità sui consiglieri dell’ UDC. Ora le dico con forza che tutto il partito anche visto la sua condotta e le sue dichiarazioni le chiede di trarre le dovute conclusioni . Caro Alfonso penso sia arrivato oramai il momento di dedicarti alla tua meritata pensione. Te lo chiedono i consiglieri il partito ed i cittadini di Licola. Grazie per il tuo lavoro. Maurizio Orsi consigliere UDC».

 

(SEGUIRANNO APPROFONDIMENTI)