Un momento dell'incontro odierno della Commissione Pari Opportunità di Pozzuoli

POZZUOLI – Si è insediata la Commissione Pari opportunità del Comune di Pozzuoli. L’organo “rosa” costituito da 15 componenti donne, nominate dal presidente del Consiglio comunale, Enrico Russo. In due incontri conoscitivi, avvenuti nella sala della presidenza in via Tito Livio a Toiano, è stata eletta la presidente, in due votazioni e con la maggioranza assoluta, Valentina Buono. Successivamente è stata nominata, sempre con scrutinio segreto, la vice presidente Livia Conti. E decisa dalla Buono la segretaria, Lucia Gritto.

DARE VOCE ALLE PERSONE IN DIFFICOLTA’ – Buono ha 65 anni è puteolana ed insegna all’Ottavo Circolo didattico dell’infanzia ed elementare di Reginelle. Attenta al sociale e da sempre assistente volontaria si è detta emozionata e pronta a un lavoro corale e di squadra. «Vorrei dare voce – ha aggiunto la neo eletta Buono – ad alcune iniziative per prevenire e contrastare la violenza sulle donne. Ho già fatto, da alcuni mesi, richiesta al Comune di istituire un “centro per persone in difficoltà”, inoltre bisogna promuovere servizi in favore dell’infanzia e della maternità. Una proposta potrebbe essere organizzare una “giornata particolare” con dibattiti, cineforum ed eventi sulle varie tematiche al femminile. Molte sono le idee e i progetti in cantiere che insieme attueremo».

UNA NUOVA SEDE – La commissione Pari Opportunità già dalla prossima riunione, il 21 novembre, si incontrerà nella sede che ospita il Forum dei Giovani, presso il Rione Gescal di Pozzuoli, dove una stanza appunto è stata data al gruppo “rosa”. Da subito sono partite le iniziative e le proposte di lavoro, alcune da mettere in campo dal 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, per quell’occasione l’assessore alle Politiche Sociali, Teresa Stellato, in collaborazione con la Commissione e l’assessorato all’Istruzione, ha infatti organizzato un evento al Cinema Sofia, dalle 10 alle 13, che coinvolge e invita le scuole del territorio a presentare laboratori, scritti ed elaborati che sensibilizzino la comunità e le istituzioni su una tematica attuale e scottante.