POZZUOLI – Colpo da decine di migliaia di euro alla Banca Popolare di Novara a Pozzuoli. Una banda di ladri la notte scorsa ha fatto irruzione all’interno dell’istituto di credito, che sorge nel centro commerciale “San Domenico” sradicando e portando via la cassaforte del bancomat. Un furto curato nei minimi particolari da “mani esperte” che hanno smantellato il sistema di allarme e tranciato i cavi telefonici per impedire il collegamento con la sala operativa del sistema di vigilanza privato. Per non dare nell’occhio, dopo aver scassinato il cancello d’ingresso al parco, lo hanno chiuso con una catena per impedire l’accesso dall’esterno. Sull’episodio indagano i carabinieri di Pozzuoli.

IL COLPO – Le sequenze del raid sono state riprese dalle telecamere di sorveglianza della banca e del centro commerciale. I ladri sono entrati in azione poco dopo le 3 di lunedì. Con i volti coperti da passamontagna hanno sradicato il dispositivo di erogazione di un secondo sportello ottenendo un’apertura nella parete attraverso cui entrare. A quel punto hanno smontato la cassaforte del bancomat e l’hanno portata via attraverso la porta di emergenza per poi caricarla presumibilmente a bordo di un furgone.

LA SCOPERTA – è stata fatta dal custode del centro commerciale, che in mattinata non è riuscito ad accedere a causa della sostituzione della catena e del lucchetto che i malviventi avevano messo al cancello dopo averlo scassinato. Secondo stime ancora ufficiose il colpo ammonterebbe ad oltre 50mila euro.