Il supermercato Sisa di via Pagano

POZZUOLI –  Ancora rapine a Pozzuoli. La quarta in meno di una settimana è andata in scena martedì sera nel quartiere di Monterusciello dove nel mirino di una banda di rapinatori è finito ancora una volta il supermercato “Sisa-Catania” di via Pagano. Per l’attività commerciale è la settima rapina subita negli ultimi 2 anni. A mettere a segno il colpo, stando alle prime ricostruzioni effettuate sul posto, sarebbero stati tre uomini armati e con i volti coperti da sciarpe e cappelli. La banda ha fatto irruzione intorno alle 19, quando nel locale c’erano diversi clienti alcuni dei quali avrebbero assistito alla scena. Volti coperti e armi in pugno, i rapinatori hanno minacciato i dipendenti alle casse facendosi consegnare i soldi portando via un bottino che secondo le prime stime ammonterebbe a circa mille euro. Sul caso in queste ore stanno indagando i poliziotti del Commissariato di Pozzuoli giunti poco dopo sul posto.

PAURA TRA I CLIENTI – Spaventati i clienti che hanno assistito al raid  «Io ero presente. E’ stata una tragedia. Ci siamo spaventati tanto» ha raccontato Raffaele all’uscita dal supermercato. L’assalto al supermercato Sisa è arrivato dopo appena 96 ore dalla doppia rapina di venerdì scorso ai danni del supermercato Decò di Pozzuoli e della farmacia “Altavista” di Arco Felice a loro volta preceduti 48 ore prima dal colpo messo a segno ai danni dell’altro punto vendita “Decò” in via Miliscola sempre ad Arco Felice.

ESCALATION –  E sempre venerdì, dopo le due rapine messe a segno a distanza di mezz’ora l’una dall’altra, i Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli riuscirono ad arrestare Mariano Sannino, 25 anni, pregiudicato, residente nel vicino Rione Toiano, che  qualche minuto dopo il colpo in farmacia insieme ad altri due complici tentò di rapinare una vicina salumeria. In quell’occasione il proprietario del negozio reagì alle minacce dei banditi mettendoli in fuga. Poi l’arrivo dei militari che dopo un inseguimento riuscirono a catturare Sannino in un vicoletto nei pressi del campo sportivo. Addosso Sannino aveva 320 euro, frutto della rapina ai danni della farmacia, uno scalda collo e un paio di guanti in lattice.

GENNARO DEL GIUDICE