Una pattuglia della Municipale pochi minuti dopo l'aggressione in via Largo Emporio

POZZUOLI –  Aggrediti e picchiati mentre multano auto. Ancora violenza a Pozzuoli, dove due agenti della Polizia Municipale sono stati prima insultati e poi malmenati da un gruppo di persone nel parcheggio di Largo Emporio. Feriti, i due caschi bianchi (un uomo e una donna) sono stati trasportati in ospedale per ricevere le cure dei sanitari. Per sedare la violenza è stato necessario l’intervento di numerose pattuglie della Municipale e dei Carabinieri. Fermato uno degli aggressori: si tratta di un 52enne di Napoli, denunciato a piede libero per resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale.

LA VIOLENZA –  si è scatenata intorno alle 19 di domenica nella zona del porto di Pozzuoli, in Largo Emporio, dove alcuni agenti stavano multando auto in sosta selvaggia e prive di ticket per la sosta. Quando improvvisamente  un uomo, visibilmente agitato, iniziava ad inveire contro di loro perché “colpevoli” di aver lasciato un’ora prima una multa sul cruscotto della sua auto. L’automobilista, anziché pagare il “grattino” per la sosta, aveva dato 5 euro ad un parcheggiatore abusivo rivendicando quindi  il diritto a non pagare il parcheggio. Dopo le rimostranze l’uomo, insieme ad altre persone, si scagliava contro gli agenti presenti sul posto che venivano circondati prima da  5-6 persone alle quali, poco dopo, si aggiungeva un altro gruppetto composto da 6-7 persone.

VIGILESSA COLPITA ALLO STOMACO – Pochi attimi e la tensione saliva alle stelle. Urla, insulti, poi la violenza. Ad un certo punto iniziavano a volare calci e schiaffi. Due agenti avevano la peggio: una vigilessa veniva colpita con un calcio allo stomaco, l’altro in varie parti del corpo. Sul posto i caschi bianchi erano in numero inferiore, immediatamente giungevano i rinforzi. Largo Emporio veniva letteralmente circondata dalle pattuglie della Municipale a cui si aggiungeva una dei carabinieri in supporto. Uno degli aggressori veniva bloccato: si tratta di un 52enne di Napoli, venuto a Pozzuoli insieme alla moglie e ad alcuni amici. E’ il proprietario dell’auto multata, colui che ha scatenato la violenza contro gli agenti. L’uomo veniva fermato e condotto presso il Comando di Polizia Municipale dove si rifiutava anche di sottoporsi all’alcol test. Nei suoi confronti scattava una denuncia a piede libero per resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale. Intanto, una donna che nella zuffa avrebbe colpito la vigilessa, riusciva a scappare. Dopo le violenze, i due agenti feriti venivano trasportati presso l’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli. Sul caso in queste ore indagano gli stessi agenti della Municipale diretti dal Comandante Carlo Pubblico e dal Capitano Silvia Mignone.

SOLIDARIETA’ –  Da sottolineare un bel gesto da parte di alcuni residenti e passanti: questi, dopo aver inveito contro gli aggressori prendendo le difese degli agenti, si dirigevano verso i caschi bianchi giunti in supporto ai colleghi per esprimere solidarietà e offrendo le loro testimonianze in merito all’accaduto.

GENNARO DEL GIUDICE