Gli uomini della Capitaneria durante i sequestri

POZZUOLI – Blitz degli uomini della Guardia Costiera che sull’arenile di Licola hanno sequestrato chioschi e lidi abusivi. I militari, diretti dal Tenente di Vascello Andrea Pellegrino, nelle giornate del 5 e 6 giugno hanno effettuato un’ ampia ricognizione del territorio flegreo dove sono emerse numerose irregolarità. Nello specifico, i controlli hanno riguardato l’arenile libero in località Licola, dove la Guardia Costiera ha riscontrato la irregolare presenza di manufatti in cemento armato (piloni di circa 2 metri di altezza) realizzati da ignoti sul demanio marittimo nonché chioschi bar privi della preventiva licenza ed autorizzazione in spregio a qualsiasi norma. Le opere sono state prontamente sottoposte a sequestro penale e affidate in custodia alla preposta Amministrazione comunale oltre alla comunicazione alla magistratura inquirente.

PULIZIA ARENILE – La Capitaneria di porto di Pozzuoli inoltre ha provveduto a segnalare alla competente dirigenza pubblica la necessità di eseguire la pulizia degli arenili liberi ricordando l’obbligo di effettuare il posizionamento della prevista cartellonistica di sicurezza il cui scopo è di avvertire l’utenza che la spiaggia potrebbe non essere opportunamente vigilata da personale abilitato al salvamento.