Traffico nel centro storico

POZZUOLI –  Una Pozzuoli a “senso unico”. E’ lo spot per il nuovo “piano traffico” che sta per entrare in vigore nel capoluogo flegreo. Sensi unici, eliminazione di incroci, chiusure parziali e totali di strade: questi alcuni dei rimedi anti-caos messi a punto dall’amministrazione Figliolia che nei prossimi giorni approverà la delibera che darà attuazione alla misura. Il dispositivo, che entrerà in vigore nei primi 10 giorni di ottobre, interesserà inizialmente solo la parte cosiddetta “bassa” della città. In pratica, quelle zone che rappresentano il cuore pulsante della movida e del turismo “mordi e fuggi”: centro storico, area portuale e via Napoli. Esentate invece le periferie, che per la loro conformazione urbanistica non presentano grossi problemi di viabilità. Cambierà il traffico veicolare in via Marconi: dal doppio senso di marcia si passerà a senso unico. Nella fattispecie, la strada potrà essere percorsa in salita, cioè da via Napoli e dalla Piazza della Repubblica verso la Solfatara. Per giungere in centro, dunque, sarà necessario percorrere via Pergolesi (che rimarrà a doppio senso di marcia) o via Fasano.

l'Assessore Francesco Fumo

TRASFERIRE IL MERCATO –  Occhi puntati anche su via Terracciano, altro punto “caldo” per la viabilità dove la questione mercatino rionale di “Largo Palazzine” potrebbe giungere ad una svolta. La zona infatti è quotidianamente congestionata dalla concentrazione, in poche centinaia di metri quadrati, degli uffici dell’Asl Napoli 2 Nord, delle Poste Italiane, di due banche, supermercati, uffici, negozi. Pertanto, è probabile uno spostamento dei mercatali verso nuove aree più consone. «Partiremo nei primi dieci giorni di ottobre a step, da una zona all’altra – annuncia l’assessore alla Viabilità Francesco Fumo che ad inizio della prossima settimana organizzerà una conferenza stampa insieme al sindaco Figliolia – ci siamo affidati ad esperti del settore per cercare di risolvere l’annoso problema viabilità» Un dispositivo realizzato a “costo zero” che si va ad incanalare in un progetto più vasto messo in atto dalla Facoltà di Ingegneria di Napoli: uno studio per conto della Provincia di Napoli che interessa i 92 comuni dell’hinterland napoletano. Tra questi, uno dei  progetti pilota è Pozzuoli, che ora si appresta ad applicare il nuovo piano.

GENNARO DEL GIUDICE