Il caos e parcheggiatori abusivi in azione al mercato

POZZUOLI – Il termine “mercato” in senso figurato indica anche un luogo caratterizzato da caos e frastuono ed effettivamente mai caso più idoneo sembra essere rappresentato dal mercato ittico e ortofrutticolo di via Fasano, dove a regnare è il caos. Una situazione figlia di un accentramento inopportuno in pochi metri quadri di diverse strutture aperte alla cittadinanza come il mercato appunto, lo stazionamento dei pullman della CTP e l’ITI Tassinari e che riporta necessariamente l’attenzione su di una questione annosa: la delocalizzazione del mercato. Un’ipotesi paventata più volte dalle passate amministrazioni comunali e commissariali, ma di fatto abbandonata sul nascere a causa dei forti contrasti degli stessi esercenti del mercato (soprattutto quelli della filiera ittica) che vedono in uno spostamento del mercato lontano dal centro l’inizio della fine della loro attività economica.

Un pullman impossibilitato ad accedere allo stazionamento

UNA SITUAZIONE AL COLLASSO – Intanto però in attesa ormai perenne di provvedimenti di alleggerimento di tale zona, ogni giorno lo scenario è sempre lo stesso. Un caos che inizia alle prime ore del mattino con lo scarico merci e l’allestimento dei banconi per terminare solo alla chiusura del mercato verso le 14.00. Ma il culmine si raggiunge proprio intorno alle 13 quando decine e decine di studenti del vicino ITI Tassinari si riversano nell’adiacente stazionamento dei pullman. Inoltre, ad aggravare una situazione già al collasso vi sono le auto dei cittadini che si recano al mercato. Infatti, dopo aver girato per minuti in cerca di un posto auto o aver dribblato gli abusivi di turno, questi ormai esausti dalla cronica carenza di posti auto (come ampiamente descritto in un articolo di ieri) invadono la zona destinata allo stazionamento dei pullman.

BUS BLOCCATI – Non è raro quindi osservare pullman impossibilitati nell’entrare nell’area di stazionamento a causa di auto in sosta che ne ostruiscono l’accesso. E quella che dovrebbe essere una semplice manovra si trasforma in una vera e propria “gincana”, talvolta inutile, costringendo gli autisti dei pullman dapprima a pericolose manovre e poi, nell’attesa che si liberi il passaggio, ad occupare la sede stradale di via Fasano mandando in tilt il traffico veicolare. Ed ecco che tra suonate di clacson e urla inferocite degli automobilisti dal caos si passa ad una situazione di alta tensione. Come non è raro vedere pullman costretti a stazionare ben oltre l’orario di partenza a causa di auto in seconda fila piazzate dagli abusivi di turno mentre imperversano le proteste dei passeggeri. Una situazione pericolosa e caotica che abbisogna di una soluzione, ma quale? Questa non sta a noi proporla ma una cosa è certa: due servizi pubblici come la scuola ed il trasporto non possono coesistere a pochi metri da un mercato centrale e frequentatissimo come quello di via Fasano. Una localizzazione inopportuna non nuova a Pozzuoli visto che la stessa situazione si ripete in zona Palazzine dove il caos regna ancor di più a causa della concentrazione di ufficio postale, Asl e mercato rionale.

ALESSIO GAMBARDELLA

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]