POZZUOLI – In città c’è ancora chi sta facendo i conti con i danni del maltempo di lunedì: si tratta di sette famiglie di Monterusciello, residenti nei pressi della Torre di Santa Chiara. La loro palazzina è stata seriamente danneggiata dal crollo di una canna fumaria, venuta giù dal tetto con tutta la base di cemento armato. Il crollo ha provocato la distruzione di un balcone, letteralmente schiacciato dal peso della struttura. La canna fumaria è rimasta in bilico, sospesa nel vuoto: un pericolo per le famiglie del civico numero 40 di via Monterusciello, alcune delle quali hanno deciso di lasciare le proprie abitazioni. Chi ha deciso di restare, invece, non può uscire di casa in quanto il pericolo incombe proprio sul portone d’ingresso della palazzina.

IL RACCONTO«Non possiamo uscire dalle nostre case, i carabinieri sono venuti ieri sera e ci hanno consigliato massima prudenza -racconta una residente- alcune famiglia hanno lasciato le proprie abitazioni per paura. Praticamente c’è la canna fumaria che è caduta dal tetto con tutta la base di cemento sotto e ha distrutto la ringhiera di un balcone rimanendo sospesa nel vuoto. Ieri è stato messo del nastro per chiudere la zona ma siccome è davanti all’ingresso chi ha deciso di rimanere in casa ora non può uscire». Sul posto, in questi minuti, ci sono i vigili del fuoco della squadra 5B di Monterusciello, che da ieri sono ininterrottamente impegnati su molteplici fronti. Entro questa notte -assicurano- l’area sarà messa in sicurezza.