L'albero caduto in via Salvatore Di Giacomo (foto Rino Schiano)

POZZUOLI –  Un enorme pino questa mattina è caduto nel quartiere di Monterusciello. Erano circa le 10 quando il forte vento ha fatto crollare il grosso arbusto in via Salvatore Di Giacomo, nei pressi del lotto 10, a pochi metri dai semafori all’incrocio con via Antonio De Curtis. La dinamica sembra identica a quella del fatidico 6 novembre quando un altro pino cadde ad Arco Felice finendo su un’ auto posteggiata e schiacciando un uomo che si trovava fermo nella sua auto.  Questa volta però il caso ha volto che  l’enorme albero cadesse sull’asfalto proprio nel momento in cui non ci fossero auto, invadendo completamente una delle due corsie della carreggiata.

POTEVA SCAPPARCI IL MORTO –   Una tragedia che è stata sfiorata solamente per puro caso, visto che a quell’ora lungo la strada c’era un grosso via vai di automobili anche per la concomitante presenza del mercatino rionale. Alla quale si aggiunge la presenza dei semafori, che inevitabilmente in parecchie circostanze creano code di auto che in quell’occasione avrebbero costituito una “trappola”. Immediatamente sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, i carabinieri, gli agenti del corpo dei Vigili Urbani e  gli addetti del Comune di Pozzuoli. La corsia completamente invasa dal grosso albero è stata chiusa al  traffico per permettere le operazioni di rimozione dell’arbusto che sono durate diverse ore.

I giardinieri del comune in azione

LA SPIEGAZIONE DEL DISASTRO –  I tecnici del Comune di Pozzuoli giunti sul posto hanno provato a dare una spiegazione all’accaduto. Tra questi il responsabile del servizio giardini del comune di Pozzuoli Attilio Iaccarino:  «Pare che il problema sia dovuto ad una cattiva installazione delle piante, le radici non scendono in profondità ma si sviluppano in poche decine di centimetri di terreno. Se così fosse, la potatura sarebbe inutile e gli alberi vanno tutti abbattute. Le cause del crollo appaiono quindi totalmente diverse da quelle che portarono alla caduta del pino ad Arco Felice. Ad Arco Felice le piante erano state installate bene – prosegue Iaccarino –  il problema in quel caso sarebbe derivato invece dalla rottura delle radici durante qualche lavoro di scavo».  Se davvero siamo in presenza di problemi di questo genere, il pericolo del crollo di nuovi alberi è davvero reale, e non è detto che il caso possa essere ancora una volta benevolo come lo è stato questa mattina.

ANGELO GRECO
[email protected]

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]