bombolaPOZZUOLI – Tre feriti di cui uno ricoverato in prognosi riservata al reparto grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli. E’ il bilancio di un pomeriggio di paura andato in scena a Pozzuoli, in via Giovanni Paolo XXIII, al Rione Gescal, nella zona meglio conosciuta come “Sotto al Monte”. Al momento dell’incendio, provocato dalla fiammata di una bombola di gas che alimentava una stufa, nell’abitazione al primo piano di una palazzina popolare c’erano 5 adulti, tutti fratelli e sorelle non sposati che vivono insieme. Di questi due uomini e una donna sono rimasti feriti, uno in particolare ha riportato gravi ustioni su tutto il corpo.

bombola-gas-rione-gescal-3I FERITI – Ad avere la peggio è stato Michele Solmonte, meno preoccupanti invece sono le condizioni del fratello Gennaro e della sorella Lucia. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno soccorso i feriti, i vigili del Fuoco e gli agenti del commissariato di Polizia di Pozzuoli -diretti dal vicequestore Pasquale Toscano -che hanno sequestrato la bombola di gas e la stufa.

L’INCENDIO – L’incidente è accaduto poco dopo le 14 di oggi. Secondo una prima ricostruzione, forse a causa del cattivo funzionamento della stufa, dalla bombola è uscita una fiammata che investito alcuni dei presenti e provocato l’incendio. Dei cinque anziani che si trovavano nel salone dell’abitazione, tre sono rimasti feriti al volto e alle braccia mentre gli altri due sono rimasti illesi. A quel punto è iniziato il difficile fuggi fuggi con una delle vittime che è rimasta bloccata all’interno dell’appartamento invaso dalle fiamme. Per metterla in salvo è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco che con una scala mobile hanno tirato fuori uno dei fratelli. L’incendio è stato domato in tempo e non ha investito le altre abitazioni ma grande è stata la paura nel quartiere con i residenti che si sono riversati in strada. Gravi i danni all’abitazione.

LE FOTO

Condividi

AVVISO IMPORTANTE:
Il giornale on line CronacaFlegrea.it non si assume alcuna responsabilità riguardo ai commenti pubblicati, nella specifica sezione riservata, da parte dei lettori attraverso l'utilizzo del Loro account personale Facebook. Il Giornale provvederà solamente a rimuovere, dietro segnalazione, i messaggi che presentino un contenuto lesivo della pubblica dignità o di quella personale di qualsiasi cittadino, sollevando, nei casi previsti dalla legge, azioni nei confronti di tali soggetti che con i loro commenti ledano anche l'immagine della testata giornalistica CronacaFlegrea.it.

Articolo precedentePOZZUOLI/ Dopo la fiammata dalla bombola il terrore «C'erano fumo e fiamme»
Articolo successivoPOZZUOLI/ Perde una condotta e la strada si ricopre di ghiaccio. L'ira dei residenti