POZZUOLI – A fronte delle molteplici segnalazioni ricevute relativamente all’invio di bollette dell’acqua a dir poco anomale, i consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle e di Pozzuoli ORA avevano chiesto la sospensione dei pagamenti al fine di consentire una verifica interna degli importi e procedere, laddove necessario, ad una nuova emissione. Dopo diverse discussioni, in sede di Commissione Bilancio, l’Amministrazione ha minimizzato riguardo la presenza di diverse irregolarità ed ha deciso di porvi rimedio consentendo ai cittadini che hanno ricevuto bollette “pazze” di recarsi presso l’Ufficio Tributi o inviare una nuova lettura via mail al fine di aver un ricalcolo gli importi, con rigenerazione della prima fattura. Di fatto, con quanto annunciato, l’Amministrazione ha semplicemente applicato l’ordinario previsto dal regolamento vigente.

LA SOLUZIONE – «Una soluzione – si legge da una nota congiunta dei due gruppi consiliari – che, sebbene recepisca in piccolissima parte la nostra richiesta, non ci soddisfa affatto. Ancora una volta, come per le diffide dei canoni di locazione degli alloggi popolari di Monterusciello, gli errori commessi dal Comune vengono fatti ricadere sui cittadini che non solo si sono visti recapitare bollette sbagliate, ma sono costretti anche a subire il disagio di doversi recare agli uffici. Siamo di fronte ad un atteggiamento che possiamo definire a tutti gli effetti vessatorio. Vi è di più – continua la nota dei gruppi consiliari di opposizione – siamo fortemente preoccupati perché in molti casi questi errori derivano da gravi criticità, sia strutturali di sistema sia di gestione del servizio. Mancanza di adeguata comunicazione, frequenze di lettura dei contatori non rispettosa delle norme vigenti, mancata sostituzione di contatori guasti/illeggibili, invio tardivo e contemporaneo di tre bollette con tempi di pagamento distanziati di soli due mesi, procedure non corrette per la stima dei consumi presunti in assenza di letture, poca trasparenza e chiarezza espositiva delle fatture, sono solo alcuni dei problemi riscontrati».

TRASPARENZA – I gruppi consiliari di Pozzuoli ORA e del MoVimento 5 Stelle si adopereranno in tutti i modi possibili affinché l’azione amministrativa e gestionale dell’Ente sia ricondotta ad una condizione di massima trasparenza, legalità, efficienza, efficacia ed economicità al fine di poter garantire ai cittadini servizi adeguati e azioni di riscossione non vessatorie. Saranno inoltre avviate tutte le azioni a nostra disposizione per verificare la presenza di responsabilità interne ed eventualmente procedere di conseguenza.