Salvatore Moccardi

POZZUOLI –  Blitz tra i bagnanti sulla spiaggia di Via Napoli dove gli agenti della sezione omicidi della Squadra Mobile di Napoli hanno arrestato ieri Salvatore Moccardi, napoletano di 36 anni. L’uomo si trovava in riva al mare insieme ai familiari quando è stato circondato e bloccato dai poliziotti fintisi bagnanti. Il presunto killer si era “rifugiato” nella zona di via Napoli credendo di sentirsi al sicuro tra la folla. Ma dopo un lungo appostamento in costume, in uno stabilimento balneare di Via Napoli, gli agenti lo hanno catturato.

L’OMICIDIO – Il fermo del 36enne, pregiudicato, indiziato di delitto, è stato disposto dalla Direzione Distrettuale Antimafia. L’’ uomo è ritenuto l’’ autore dell’’agguato avvenuto lo scorso 1° agosto in vico delle Zite, quando è rimasto ucciso Gustavo Nembrotte Menna. In quell’occasione i killer uccise Gustavo, pregiudicato per reati concernenti gli stupefacenti e ferirono gravemente Emanuele Tarantino, genero del primo e pregiudicato per gli stessi reati.