POZZUOLI – E’ stato bloccato e ammanettato dai carabinieri all’interno di una pizzeria, davanti allo stupore di camerieri e clienti. Così è finito in manette Sandrino Castellano, 21 anni, già noto alle forze dell’ordine. Il giovane è stato arrestato venerdì sera dai carabinieri della stazione di Licola, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli. Castellano è accusato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Appena un anno fa era sfuggito dopo un blitz nella sua casa di Licola Mare dove i militari trovarono hashish, cocaina e soldi. Da quel momento il 21enne aveva fatto perdere le sue tracce. Fino all’operazione di venerdì sera quando il giovane è stato acciuffato in una pizzeria in via Del Mare, nel quartiere di Licola, e rinchiuso nel carcere di Poggioreale. Già nel 2015 Sandrino Castellano era finito in manette: in quell’occasione i carabinieri lo arrestarono insieme alla fidanzata per spaccio di marijuana.