L'ingresso del mercato ittico al dettaglio (foto Riccardo Volpe)

POZZUOLI – Otto rivenditori denunciati e circa 400 chilogrammi di prodotti ittici dal valore di 8 mila euro sequestrati. E’ questo il bilancio del blitz condotto questa mattina dai N.A.S. dei Carabinieri di Napoli al mercato ittico al dettaglio di Pozzuoli. Durante l’operazione, scattata intorno alle 8 poco dopo l’orario di apertura al pubblico, i militari del “Nucleo Antisofisticazioni e Sanità dell’Arma” insieme ai carabinieri della Compagnia di Pozzuoli, hanno passato al setaccio per l’intera mattinata gli stand di via Fasano per verificare le condizioni igienico sanitarie, lo stato di conservazione e la tracciabilità di pesci e frutti di mare riscontrando numerose irregolarità che hanno portato al sequestro di oltre 400 chilogrammi di prodotti ittici dal valore di circa 8 mila euro e alla denuncia di 8 rivenditori.

IRREGOLARITA’ – Durante i controlli infatti sono emerse diverse criticità, come la cattiva conservazione degli alimenti e la mancanza di certificazione di tracciabilità da parte di alcuni esercenti che non hanno saputo fornire spiegazioni sulla reale provenienza dei prodotti presenti sui banchi degli stand. Inoltre, alcuni rivenditori non erano in possesso delle autorizzazioni amministrative necessarie per la vendita al dettaglio. Nel corso dei controlli agli stand dei due mercati i Nas hanno riscontrato diverse irregolarità igienico – sanitarie negli stand e nella struttura. Intanto per domani mattina è previsto un incontro tra l’assessore allo sviluppo economico e alle attività produttive Carlo Morra, i funzionari del comune e una delegazione di commercianti.

GENNARO DEL GIUDICE