pitagora-protestaPOZZUOLI – Non si placa la protesta degli studenti delle scuole puteolane che denunciano le precarie condizioni in cui sono costretti a seguire le lezioni a causa del freddo nelle aule. Dopo la protesta spontanea andata in scena ieri all’interno dell’istituto “Pitagora” di Pozzuoli, gli stessi alunni questa mattina hanno organizzato un sit-in a Piazza Matteotti, presso la sede della Città Metropolitana. Circa cento giovani studenti che “armati” di striscioni si sono recati a Napoli per chiedere “aule calde”. Una delegazione composta da 4 studenti è stata ricevuta dal consigliere delegato Mimmo Marrazzo che ha assicurato che la situazione sarebbe ritornata immediatamente alla normalità.

pitagora-protesta2L’INCONTRO – E in merito all’incontro è arrivato il commento del consigliere metropolitano nonchè consigliere comunale di Pozzuoli Paolo Tozzi che ha voluto tranquillizzare gli studenti. «All’arrivo in Città Metropolitana di Napoli gli studenti dell’istituto Pitagora di Pozzuoli, prontamente accolti dal consigliere delegato alla Scuola Mimmo Marrazzo, sono rimasti spiazzati dal tempismo con cui l’ente ha risolto il problema. -ha scritto Tozzi sulla propria pagina Facebook -Mi ero sentito in mattinata presto col Dirigente dell’Istituto che mi confermava che il riscaldamento funzionava benissimo, ad orario così come richiesto, anticipandogli che la settimana prossima avremmo anche fatto una visita di persona per verificare che non ci siano criticità e per conoscerci di persona, al Pitagora così come negli altri istituti di Pozzuoli. La collaborazione istituzionale e’ un dovere per chi ricopre ruoli pubblici»