POZZUOLI – Si è svolta sabato mattina sul litorale di Arco Felice-Lucrino un’iniziativa popolare in difesa dei “Beni Comuni” e del libero accesso al mare, promossa dal Comitato “Ex Convitto delle Monachelle” a cui hanno partecipato diverse associazioni, movimenti politici e singoli cittadini.
Gli attivisti si sono dapprima recati in alcuni Lidi di Lucrino per “testare” il comportamento dei concessionari di fronte alla richiesta di libero accesso al mare, che come quasi tutti sanno è garantito dalla legge per tutti.  Senza particolari problemi, ma con un po’ di sorpresa, gli addetti agli ingressi hanno consentito il passaggio dei “manifestanti”, che raggiunto il bagnasciuga hanno srotolato uno striscione con su scritto: “Mare Bene Comune”.

RECUPERO “MONACHELLE” – L’azione si è poi spostata sulla spiaggia delle “Monachelle” ed in piazza ad Arco Felice dove gli attivisti hanno provato, con balli e striscioni, a sensibilizzare i cittadini sul tema del recupero e della fruizione pubblica dell’area dell’ex convitto delle Monachelle, un’operazione che il Comitato sta cercando di portare avanti da ormai due mesi con risorse proprie. Nel mese di Luglio si stanno programmando altre azioni per sollecitare l’Amministrazione a rivedere il “Piano Spiagge” con particolare attenzione per quelle pubbliche, che oggi sono troppo spesso trascurate.