La sala Giunta del comune di Pozzuoli

POZZUOLI –  Figliolia presenta la sua Giunta. L’appuntamento è fissato per oggi alle 13 nella sala Giunta del Comune, dove il nuovo sindaco di Pozzuoli presenterà i membri del suo primo esecutivo. Nomi e cognomi che sembrano essere quelli usciti fuori dai “rumors” degli ultimi giorni, con l’unico punto interrogativo rappresentato dall’UDC, che a meno di 24 ore dalla nascita della nuova Giunta, non aveva ancora “trovato” il nome dell’assessore che dovrebbe far compagnia a Mario Marrandino. Si, perché l’ex assessore ai lavori pubblici della Giunta di centrodestra targata Pasquale Giacobbe  (anno 2009) sarebbe uno dei due rappresentanti dell’UDC: a lui Figliolia assegnerà anche la delega di vicesindaco.

ORSI – Sull’altro nome invece sembra che il cerchio non si sia chiuso. Infatti, sul secondo assessorato da assegnare all’UDC c’è Maurizio Orsi, primo eletto del partito e secondo in assoluto tra i 24 consiglieri. Dopo il nome di Scialoja non gradito al sindaco, l’imprenditore edile ha vagliato l’ipotesi di entrare in prima persona nell’esecutivo. Una scelta per certi versi rischiosa, dalla quale avrebbe desistito  provocando l’impasse nel partito, riunitosi nella serata di martedì.

Francesco Cammino

ASSESSORI TECNICI –  Due invece sono gli assessori “tecnici”, nominati direttamente dal Primo Cittadino: un  nome che già circola da tempo è quello del professor Roberto Gerundo, ordinario di “tecnica e pianificazione urbanistica presso l’Università di Salerno; l’altro, che andrebbe a costituire l’unica “quota rosa” tra Giunta e Consiglio Comunale, è quello di Teresa Stellato, dirigente dell’Agenzia delle Entrate di Napoli : a lei il sindaco affiderebbe la delega al bilancio.

Carlo Morra

PARTITO DEMOCRATICO – Due anche gli assessori in quota al partito del sindaco Figliolia (che ha dato le dimissioni da segretario del partito), poltrone sulle quali siederanno con ogni probabilità Franco Fumo (già assessore allo sport) e Franco Cammino (fedelissimo di Figliolia).

SEL – Un assessore invece per Sinistra Ecologia e Libertà, ruolo che sarà ricoperto dal segretario cittadino del partito nonché consigliere provinciale Carlo Morra  che dovrebbe ottenere la delega alle “Attività produttive”.

IDV – Infine, con i Verdi esclusi dalla maggioranza e con le poltrone “esaurite”, all’Italia dei Valori andrà la poltrona di Presidente del Consiglio, carica alla quale il partito di Antonio Di Pietro avrebbe preferito quella di Assessore. A questo punto, salvo clamorose sorprese durante le votazioni, sarà Enrico Russo il nuovo Presidente del consiglio comunale.

GENNARO DEL GIUDICE