Il supermercato Decò di Arco Felice

POZZUOLI – Assalto armato ai danni del supermercato “Decò” di Arco Felice. Tre rapinatori con i volti coperti da passamontagna e pistole in pugno mercoledì sera hanno fatto irruzione all’interno dell’attività commerciale a pochi passi dalla centralissima Piazza Aldo Moro. Attimi di paura si sono vissuti quando i tre hanno bloccato le porte e  puntato le pistole contro le cassiere intimandogli prima di non far uscire i clienti e poi di consegnare i soldi custoditi nelle casse. Sull’episodio in queste ore stanno indagando gli agenti del Commissariato di Polizia di Pozzuoli diretti dal Vice Questore Michele Cante. Un aiuto alle indagini potrebbe giungere dalle telecamere di videosorveglianza installate nel locale: nonostante i malviventi avessero i volti coperti le riprese degli “occhi elettronici” potrebbero restituire qualche indizio utile per risalire alle loro identità.

L’ASSALTO –  Il raid ai danni di una delle filiali della catena di distribuzione alimentari “Decò” presenti a Pozzuoli secondo le ricostruzioni è scattato intorno alle 19 di mercoledì quando all’interno del supermercato c’erano numerosi clienti. “Classiche” le modalità dell’assalto: volti travisati e armi in pugno in tre sono entrati nel locale situato al piano terra di una palazzina popolare  lungo via Miliscola, strada particolarmente trafficata e dove sorgono numerose attività commerciali. Noncuranti di tutto ciò, hanno poi immobilizzato i presenti minacciando alcune dipendenti e facendosi consegnare parte dell’incasso. Pochi secondi diventati interminabili per le vittime, costrette a cedere alle richieste dei rapinatori che dopo aver preso il bottino (che si aggirerebbe intorno ai 3mila euro), avrebbero poi raggiunto un complice che li attendeva in auto per poi darsi alla fuga.

GENNARO DEL GIUDICE